menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alabarda Opicina fenomenale, batte San Vito e balza al primo posto: promozione possibile

Dopo una lunga ricorsa, sabato la Pallamano Opicina, con la quinta affermazione consecutiva stagionale, ha operato il sorpasso in classifica, andando per ad occupare (per la prima volta) la vetta della classifica in solitaria

Vittoria in rimonta e primato in classifica. L’Alabarda Onoranze Funebri Opicina non si ferma neanche al cospetto del San Vito Marano Vicentino, l’ultima squadra ad aver inflitto ai gialloneri una sconfitta in campionato (quarta giornata). Sono passati poco più di due mesi dalla gara di San Vito al Leguzzano e la situazione sembra essersi capovolta, almeno per quel che concerne l’inerzia. Il 5 dicembre il San Vito Marano, grazie al successo nello scontro diretto per 26-24, volava in testa staccando di sei lunghezze l’Alabarda, quarta in classifica. Dopo una lunga ricorsa, sabato la Pallamano Opicina, con la quinta affermazione consecutiva stagionale, ha operato il sorpasso in classifica, andando per ad occupare (per la prima volta) la vetta della classifica in solitaria. Va comunque sottolineata la corretta e coriacea prova degli ospiti, in formazione rimaneggiata.

Il big-match della nona giornata inizia subito con un ritmo al di sopra della media. L’Alabarda, priva all’ultimo di Marchionni, inizia a condurre nel punteggio fin da subito, ma il San Vito Marano resta a contatto, mantenendosi ad un sola lunghezza di distanza. 2-1, 3-2, 4-3 la progressione del primo quarto d’ora di gioco. Al minuto 17 Demarchi segna la rete del 4-5 che regala il primo vantaggio ai vicentini. Varesano (due volte) e Van Den Dungen (al rientro) evitano la fuga ospite. Perini al 24′ piazza il nuovo vantaggio di marca giallonero, ma un 1-2 firmato da Balasso e Peserico permette al San Vito Marano di andare all’intervallo in vantaggio di una rete (9-10).

L’inizio di ripresa è favorevole ai padroni di casa, bravi sia nel ritrovare compattezza in fase difensiva che la precisione in fase di realizzazione. Di Muran la rete del 10-10. Poi l’Alabarda passa a condurre con i gol dell’asse Dandri – Van Den Dungen (14-11 al 38′). Il San Vito Marano non molla e resta aggrappato alla partita. Pilastro, minuto 41′, porta i suoi sul -1 (15-14). Successivamente Cavendon sigla la rete del 17-17. Varesano segna la rete del 18-17, ma gli ospiti con caparbietà capovolgono il risultato passando a condurre al 52′ (19-20). La partita si fa sempre più palpitante. Temeroli dai sette metri fa 20-20 e poco dopo Muran firma il nuovo vantaggio giallonero. La fame dell’Alabarda non si placa. Varesano deposita in rete con un beffardo pallonetto il pallone del 22-20.Van Den Dungen, con la complicità di un determinato Benvenuti tra i pali, propizia il +3. Peserico riaccende la fiammella delle speranze venete, ma Rongione (minuto 57′) da posizione di pivot chiude la contesa.

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA – SAN VITO MARANO VIC. 24-21 (p.t. 9-10)
ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Benvenuti, Camarda, Ciriello 1, Cosoli, Dandri 3, De Sanctis, Gaggero, Marchionni, Muran 3, Perini 2, Rongione 1, Temeroli 3, Van Den Dungen 5, Varesano 6. All. Laurini
SAN VITO MARANO VICENTINO: Dalla Riva, Ong Chi Ky, Pilastro 3, Balasso 3, Danieli, Locallo 1, Peserico 8, Cavendon 4, Schtasta, Demarchi 2. All. Stedile
ARBITRI: Dragovic – Rossi

PROGRAMMA 9ª GIORNATA (4ª giornata di ritorno)

ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICIN – San Vito Marano Vic.     24-21
Pallamano Camisano – MondoSport Belluno 24-21
Handball Vigasio – Arcobaleno Oriago 37-14

CLASSIFICA SERIE B

ALABARDA ONORANZE FUBEBRI OPICINA 21
San Vito Marano Vicentino 19
Arcobaleno Oriago 19
Pallamano Camisano 16
Mondo Sport Belluno 4
Handball Vigasio 0

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Risi e bisi: la ricetta

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento