menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alabarda Opicina, il 2016 inizia nel migliore dei modi: goleada a Vigasio

La squadra di coach Laurini si sblocca in trasferta sul campo degli scaligeri (18-30). Gialloneri in vetta assieme San Vito Marano (una partita in meno) e Arcobaleno Oriago

Dopo aver chiuso il girone di andata con l’importante vittoria sull’Arcobaleno Oriago, l’Alabarda Onoranze Funebri Opicina incomincia nei migliori dei modi il 2016 sbancando Vigasio (18-30 il risultato finale), incamerando così il primo successo esterno stagionale. Affermazione mai in discussione quella dei giuliani, in vantaggio dal primo all’ultimo minuto, il tutto con il contributo attivo di tutti gli uomini a disposizione (ben dieci gli uomini che si sono iscritti a referto). A livello di efficienza offensiva, capitan Gabriel Marchionni e Claudio Varesano sono risultati i top scorer dell’incontro con sette realizzazioni. Sei reti a referto, invece, per l’olandese Van Den Dungen; per lui si tratta del nuovo season high.

Per quanto concerne la cronaca dell’incontro, l’Alabarda scatta positivamente dai blocchi, con i triestini sul 5-1 dopo 6 minuti di gioco (si segnala una doppia realizzazione di Muran). L’Opicina tiene sempre in mano il pallino del gioco, ma non riesce però a dare continuità alla propria azione, permettendo così ai veronesi di rientrare in partita. 3-6, 4-7, 6-8 la progressione del punteggio nella parte centrale della prima frazione. Tre segnature consecutive del proprio capitano, rimetteno tra l’Alabarda e il Vigasio quattro reti di distacco (8-12 il parziale al 27′). I padroni di casa non mollano la presa e vanno al riposo sul 10-13.

Nei primi dieci minuti della ripresa il secondo (importante) strappo di marca giuliana (13-18 il parziale al 40′), con Marchionni, Temeroli e Benvenuti che si suddividono equamente i compiti. L’Alabarda prende definitivamente velocità e grazie ai gol del duo Van Den Dungen – Varesano tocca le nove reti di vantaggio (15-24), nonostante la mossa disperata degli scaligeri di passare ad una difesa 3-3. La rete del +10 è di Gaggero (inserito nel finale per mettere minuti nelle gambe). Nel finale di gara trovano gloria pure i gregari: Custodio e Rongione vanno a referto, Marzuoli neutralizza un tiro dai sette metri a Ruocco, mentre il pivot Rizzi fa ufficialmente il suo esordio con la maglia dell’Alabarda. 18-30 il punteggio finale che premia Opicina,fresca di aggancio alla vetta della classifica. Gialloneri in testa al torneo, a quota 12, assieme a San Vito Marano e Arcobaleno Oriago.

HANDBALL VIGASIO - ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA  18-30 (p.t. 10-13)

HANDBALL VIGASIO: Berardo, Poletti, Micheletti 1, Bujor 3, Mango 6, Danzi 1, Piva, Bendazzoli, Piva Matteo 2, Aiani 3, Poletti, Ruocco, Piva Manuel, Smanio, Tripodi, Fiorini. All. Lo Schiavo
ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Benvenuti, Marzuoli, Ciriello 2, Custodio 1, De Sanctis 1, Gaggero 1, Marchionni 7, Muran 3, Rongione 1, Temeroli 1, Van Den Dungen 6, Varesano C. 7,  Rizzi. All. Laurini
ARBITRI: Pasqualin – Rossetti

RISULTATI 6ª GIORNATA

Pallamano Camisano – Arcobaleno Oriago                         18-21

Handall Vigasio - Alabarda Onoranze Funebri Opicina        19-30
Mondo Sport Belluno – San Vito Marano                             (23 gennaio)

CLASSIFICA SERIE B: San Vito Marano Vicentino*, Alabarda Onoranze Funebri Opicina e Arcobaleno Oriago 12 punti, Pallamano Camisano 10 punit, Mondo Sport Belluno* 4 punti, Handball Vigasio 0 *una partita in meno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento