Missione completata: l'Alma batte il Casale Monferrato e torna in serie A

Missione completata: l’Alma Pallacanestro Trieste torna in Serie A, vincendo anche il terzo incontro con Casale Monferrato e aggiudicandosi la serie finale. Una squadra su trentadue formazioni di Serie A2 avrebbe avuto accesso alla massima serie: quella squadra si chiama Alma Pallacanestro Trieste; i biancorossi vincono 63 – 72 GaraTre al PalaFerraris, con un Cavaliero mostruoso e la solita ottima prestazione di squadra.

Casale Monferrato comincia piuttosto bene, con una tripla dall’angolo di Bellan e un canestro di Denegri, ma fin da subito inizia il “Cavaliero-show”: il play/guardia di coach Dalmasson mette dentro quattro bombe che, unite a quella di Mussini, scavano un micidiale parziale di 14 – 0. Coach Ramondino chiama time out (6 – 16 a 4’51’’ dalla prima sirena): sospensione provvidenziale per i piemontesi, che inseriscono in campo Blizzard e ne vedono subito i benefici. L’italoamericano, insieme a Martinoni, riporta a contatto Casale Monferrato: Trieste spende molti falli e i padroni di casa ne approfittano, riuscendo a portarsi a meno uno al termine del primo quarto.

A inizio seconda frazione la penetrazione di Valentini frutta il +1 Casale, ma risponde immediatamente Cavaliero (7/12 nelle triple, 2/2 ai liberi): un’altra conclusione pesante per lui, che risulta un vero e proprio rebus per la difesa di casa. Quando Green schiaccia dopo una palla persa di Sanders e Da Ros indovina quattro punti di fila, ecco che l’Alma allunga sul 20 – 27: i triestini, però, continuano a soffrire la marea di falli difensivi. Casale aumenta l’intensità tanto in difesa quanto in attacco e Sanders trova nuovamente il pareggio, coronando un parziale di 7 – 0 a favore della Novipiù. Trieste, però, non si perde di certo d’animo: la sesta bomba di Cavaliero e una conclusione perimetrale di Prandin distanziano nuovamente gli avversari, poi è la volta di Fernandez. “Lobito” segna un canestro allo scadere dei 24 secondi, poi scodella un assist per il lay up di Prandin (31 – 37) e i biancorossi chiudono il secondo periodo avanti di sei.

Si riparte, ed è subito “cesto” per Da Ros: +8 Trieste, ma Sanders (5/5 da due, 2/7 da tre, 6/7 ai liberi, 3 assist) non ci sta. L’americano di Ramondino si procura un paio di canestri spettacolari, fra cui una schiacciata prepotente che fa esplodere il PalaFerraris (35 – 39): le percentuali scendono da ambo le parti, poi quando Sanders mette dentro un canestro e fallo il tabellone luminoso segna 38 – 41. L’Alma non si perde d’animo e centra subito un mini parziale di 0 – 5 coronato da una tripla di Fernandez: Blizzard risponde dal perimetro, ma è ancora “Lobito” ad infilare la bomba (41 – 49): il play argentino è in evidente trance agonistica e procura il vantaggio in doppia cifra ai biancorossi, mettendo dentro un canestro clamoroso per il 43 – 53 al trentesimo.

L’ultimo quarto si apre con un fallo tecnico a Prandin: Blizzard mette il libero e Marcius segna. Il centro croato provoca più di qualche problema alla difesa triestina con i suoi chili ed i suoi centimetri, mentre a far canestro sono gli esterni: Ramondino vede i suoi ragazzi avere una reazione d’orgoglio, con le bombe di Valentini, Blizzard e Sanders. Trieste va sotto 57 – 55, ma emerge Javonte Green: un paio di canestri dei suoi, sfruttando fisicità ed atletismo, ed ecco che l’Alma non molla; ci si mette anche Bowers, che indovina quattro punti di fila e insieme a Green (3/5 dal campo, 3/4 ai liberi, 7 rimbalzi) e Cavaliero confeziona un break decisivo di 0 – 11. La settima tripla di “Cava” vale il 57 – 66 che è come un pugno nello stomaco per Casale Monferrato: Martinoni e Severini cercano di tenere alto il morale dell’attacco piemontese, ma è troppo tardi. Le realizzazioni di Cavaliero, Bowers e Fernandez concludono l’incontro e scatenano la grande festa biancorossa: Trieste è di nuovo in Serie A, dopo quattordici anni.

Casale Monferrato – Trieste 63 – 72

Novipiù Casale Monferrato: Blizzard 11, Martinoni 4, Sanders 22, Severini 6, Cattapan 2, Ielmini ne, Lazzeri ne, Marcius 6, Bellan 3, Valentini 5, Denegri 4. All. Ramondino
Alma Pallacanestro Trieste: Cittadini 1, Green 9, Cavaliero 23, Loschi, Da Ros 6, Fernandez 14, Mussini 2, Janelidze 2, Bowers 10, Schina ne, Deangeli ne, Prandin 5. All. Dalmasson

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parziali: 15-16; 31-37; 43-53
Arbitri: Ursi, D’Amato, Caforio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

Torna su
TriestePrima è in caricamento