menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Justin Knox

Justin Knox

Alma Pallacanestro, arriva Justin Knox: «Garantirò il miglior rendimento»

Poche parole ma concrete dal nuovo acquisto: un atteggiamento molto simile a quello che questo giocatore mantiene sul campo, forte di un’esperienza di lungo corso e di capacità notevoli sul campo, sia a livello difensivo che offensivo

Ultimo arrivato, ma di certo non meno importante anzi: Justin Knox, ala/pivot di 206 centimetri classe 1989, arriva da una stagione più che produttiva in Serie A con la maglia di Capo d’Orlando per completare il reparto lunghi a disposizione di coach Eugenio Dalmasson. Poche parole ma concrete: un atteggiamento molto simile a quello che questo giocatore mantiene sul campo, forte di un’esperienza di lungo corso e di capacità notevoli sul campo, sia a livello difensivo che offensivo.

Justin, sei appena arrivato: che cosa senti di poter dare ad Alma Trieste e quali sono le tue sensazioni?
«Farò di tutto per dare il meglio, come giocatore, per poter migliorare la squadra. Quello di cui ha bisogno Trieste io sono pronto a garantirlo, che siano rimbalzi, presenza difensiva o capacità realizzativa: da centro o da ala forte, per me non fa differenza».

Devondrick Walker: "Mi ritengo un vincente"

Le tue impressioni dopo i primi giorni di allenamento con il gruppo?
«Ci sono buone vibrazioni, tutti quanti si impegnano e lavorano molto e questo non può che essere un fattore positivo di crescita per la squadra. Teniamo oltretutto conto che Trieste torna in Serie A dopo molte stagioni e l’intenzione è fare di tutto per rimanere in questa categoria».

Non solo Italia nella tua carriera, ma anche altri paesi fra i quali la Malesia, i Paesi Bassi ed il Portorico: che differenze hai trovato?
«Sicuramente il livello della competizione è molto differente fra i diversi paesi, ma alla fine parliamo sempre di pallacanestro. Le grosse diversità le potrei rilevare fuori dal campo, dove alcune località sono migliori per quel che riguarda le temperature, l’atmosfera ed il cibo: sotto questo punto di vista, fra le tappe che ho vissuto, direi che l’Italia è certamente il miglior posto dove sono stato».

Alma, Dalmassons: «Riconquistato il massimo campionato dopo 14 anni»

Quali sono le tue aspettative stagionali?
«A livello personale vorrei garantire il miglior rendimento possibile; dobbiamo cercare di vincere ogni partita non facendo programmi, ma giocando e pensando una partita alla volta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento