Alma in finalissima contro Venezia: Udine battuta 97- 84

Alla sirena conclusiva è +13 per l’Alma, che nella giornata di sabato avrà il primo test “da Serie A”

Alma in finale

È finalissima al LignanoBasket - BH Cup per l’Alma Pallacanestro Trieste: i ragazzi di coach Eugenio Dalmasson si aggiudicano il derby contro la GSA Apu Udine con il risultato di 97 - 84 e nella giornata di sabato (ore 20.15) si giocheranno il primo posto contro l’Umana Reyer Venezia, uscita vincitrice dalla semifinale con Forlì.

Le parole di Dalmassons dopo la prima settimana in serie A

Prima frazione

Trieste, ancora senza i nazionali Peric e Strautins, parte con il quintetto formato da Wright, Cavaliero, Sanders, Janelidze e Mosley; risponde Udine con Penna, Simpson, Cortese, Powell e Pellegrino. È Wright ad inaugurare la partita con un canestro galleggiando in aria: Cavaliero regala due assist spettacolari a Wright e Mosley, con
quest’ultimo che schiaccia il 3 - 9 dopo quasi quattro minuti di gioco. Udine reagisce con i lunghi: prima Pellegrino da sotto, poi Powell con la bomba riportano la GSA a contatto. Gli uomini di Cavina si accendono improvvisamente e, con tre triple a firma Simpson (7/15 dal campo e 5 falli subiti) e Genovese, si portano avanti 24 - 15 a 1’30’’ dalla fine del primo quarto: è ancora un tiro da fuori, questa volta di Pinton, a dare il +8 ai friulani proprio sulla sirena.

Seconda frazione

Nella seconda frazione, la GSA tocca il +10 grazie a Genovese ma la reazione in casa Alma è affidata a Cittadini e Wright, che siglano il meno sei (29 - 23) con un paio di iniziative dinamiche. Quando il team di Dalmasson alza l’attenzione dal punto di vista difensivo arrivano le cose migliori: Coronica entra in campo e produce subito un canestro ed un assist per Knox, riportando Trieste sotto 29 - 27 e costringendo Cavina al timeout (7’48’’ dall’intervallo lungo). Udine riesce a rimanere avanti con alcune buone iniziative di Cortese, ma il trio Wright - Janelidze - Sanders firma canestri di classe che fissano il 38 - 34 a 3’37’’ dalla fine del secondo periodo. E’ Spanghero, con due liberi, a dare ai friulani il 45 - 39 del ventesimo, prima dello sfortunato errore di Wright (7/10 al tiro, 4 rimbalzi, 4 falli subiti) dopo essersi mangiato il campo in cinque secondi.

Terza frazione

Cortese e Simpson aprono la ripresa con due bombe (51 - 43), ma l’asse “made in USA” Wright - Sanders tiene alto l’onore biancorosso: la schiacciata dell’ex Casale sigilla il 51 - 45, poi anche Mosley spicca il volo per schiacciare il pallone del 54 - 49 a 6’26’’ dalla fine del terzo periodo. Quando Knox appoggia un layup e Walker “cancella” Powell in penetrazione, l’Alma si riporta a meno tre: inizia ad emergere il maggior atletismo biancorosso e Walker pareggia a quota 54 con un tiro da fuori. I liberi di Cavaliero e Knox danno ulteriore ossigeno a Trieste, mentre Udine ha buone iniziative da Cortese: Mortellaro ha le mani piene nell’arginare un Knox che indovina un canestro con il fallo, che fa terminare il terzo periodo sul 68 - 67.

Quarta frazione

Un gancio di Janelidze dà il vantaggio all’Alma in apertura di ultima frazione (68 - 69), poi lo stesso georgiano replica per il 68 - 71: è un buon momento per i biancorossi, che con la bomba di Sanders ed un canestro più fallo dello scatenato Wright rimane sempre avanti. Cavina deve chiamare minuto di sospensione a 7’28’’ dalla fine dell’incontro (75 - 77), ma è ancora l’Alma a regalare spettacolo con la schiacciata volante di Mosley: Sanders piazza un altro canestro pesante per il 79 - 84 biancorosso, Pellegrino inizia a trovare difficoltà contro il fisico di Mosley nei pressi del ferro e, dopo un contropiede di Janelidze ed una palla persa bianconera, i ragazzi di Dalmasson si allontanano ulteriormente. Cavaliero (3/5 da tre, 6/6 ai liberi e 6 assist) si erge a protagonista negli ultimi minuti: prima alza un pregevole pallone per il canestro volante di Mosley, poi indovina due tiri pesanti che tengono a distanza di sicurezza la formazione biancorossa. Alla sirena conclusiva, è +13 per l’Alma, che nella giornata di sabato avrà il primo test “da Serie A”, contro l’Umana Reyer Venezia.

APU UDINE - TRIESTE   97 - 84

GSA Apu Udine: Mortellaro, Onhenhen ne, Pinton 3, Genovese 5, Cortese 16, Penna 2, Simpson 20, Pellegrino 10, Powell 16, Spanghero 9, Nikolic 3, Chiti ne. All. Cavina
Alma Pallacanestro Trieste: Coronica 2, Walker 8, Fernandez 3, Schina, Wright 15, Deangeli ne, Janelidze 13, Cavaliero 15, Sanders 17, Knox 10, Mosley 10, Cittadini 4. All. Dalmasson

Parziali: 27-19; 45-39; 68-67
Arbitri: Bartoli, Morassutti, De Biase

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento