Sport

L'Alma supera l'Ambalt Recanati 83-66 e mantiene la testa della classifica (FOTO)

Tra le fila biancorosse ottime prestazioni di Baldasso e Parks

L’ottava giornata di ritorno del campionato di pallacanestro 2016/17 – Serie A” Est Citroën ha proposto all’Alma Arena l’incontro tra l’Alma Pallacanestro Trieste e l’Ambalt Recanati. L’incontro si è concluso con la vittoria dell’Alma Pallacanestro Trieste con il punteggio di 83-66. Tra i ragazzi di coach Dalmasson ha dovuto dare forfait capitan Coronica, con fascia affidata a Pecile mentre è rientrato Bobo Prandin. Per gli ospiti, in recupero dopo un girone di andata difficile, attenzione per la coppia americana Rush & Bader, nonché per gli ex Leonardo Marini ed il triestino Massimiliano Fossati. Ancora positiva la prestazione della formazione biancorossa, con un ritrovato Lorenzo Baldasso, autore di 19 punti, seguito da Parks con 15 punti e 14 rimbalzi. Ancora in chiaroscuro la prestazione di Green, autore di 11 punti ma tenuto in panchina per svariati minuti. A disposizione ma non utilizzato Cittadini a causa di qualche problema fisico evidenziato in settimana.  Soddisfatto per metà coach Sacco: da un lato contento della prestazione complessiva della squadra nonostante le poche rotazioni consentite; dall’altro molto arrabbiato per l’insufficiente approccio iniziale, durante il quale la sua squadra ha lasciato a Trieste svariati rimbalzi in attacco o palloni vaganti. Per coach Dalmasson, dopo questa vittoria conquistata nonostante una settimana difficile, è ora il tempo di pensare alla Final Eight di Coppa Italia, manifestazione che servirà a testarsi ed a capire dove possa arrivare la squadra. Soddisfatto della prova di Baldasso, che ha giocato con maggior cattiveria ma che deve gestire la sua partita dal punto di vista mentale. Positive anche le sensazioni sul rientro di Prandin, che si rivelerà utile per la Coppa Italia. Lo stesso Prandin ha affermato di sentirsi bene e di vedere la squadra godere di un positivo atteggiamento generale.

PRIMO QUARTO

L’Alma ha schierato questo quintetto iniziale: Parks, Bossi, Green, Pecile e Da Ros; l’Ambalt ha risposto con Rush, Bader, Marini, Bolpin e Maspero. Sono stati dell’ex Marini i primi due punti dell’incontro, ai quali ha risposto Da Ros. Dopo due minuti sono già tre i falli fischiati alla formazione ospite con la squadra triestina molto reattiva in attacco e brava a recuperare alcuni palloni vaganti. Primo vantaggio interno con tripla di Bossi e canestro di Green ma l’Ambalt pareggia subito con tre punti di Bader. Partita in equilibrio a metà periodo ma l’Alma ha successivamente confezionato un parziale di 6-0 firmato Bossi, Pecile e Parks. Rush ha successivamente realizzato uno su due ai liberi mentre dall’altro lato Bossi ha trovato la bomba del +7 (24-17). I liberi realizzati da Da Ros chiudono il periodo con Trieste in vantaggio 28-21.

SECONDO QUARTO

Vantaggio in doppia cifra grazie a Parks e Bossi (32-21). Al canestro di Maspero ha risposto Simioni dalla lunga distanza. Lollo Baldasso con due importanti triple consecutive ha guidato la fuga dell’Alma (41-25), subito ricucita da Recanati con un parziale di 5-0 ma Baldasso in tranche agonistica ha messo un altro tiro pesante. Trieste ha allungato ancora con un parziale di 5-0 grazie al rientrante Prandin ed un’altra bomba di Baldasso. Formazioni al riposo lungo con vantaggio interno 49-33.

TERZO QUARTO

Nel terzo quarto Recanati ha cercato di rientrare grazie alle triple di Maspero ed ai punti di Bolpin. Per l’Alma è stato Pecile a tenere le redini della squadra biancorosso trovando due punti importanti. Positiva fase di gioco per Green autore di cinque punti consecutivi per l’Alma, che ha mantenuto un vantaggio in doppia cifra. Dopo un parziale a favore di Recanati con i canestri di Rush e Marini un preciso Baldasso dalla lunetta ha conservato per l’Alma un vantaggio di 12 punti alla fine del terzo periodo (66-54).

QUARTO QUARTO

L’Ambalt ha ricucitolo svantaggio e con Infante è arrivata a -10 ma l’Alma ha ripreso in mano la partita grazie ai principali interpreti di questo pomeriggio: Baldasso e Parks. L’Alma è ritornata ad un vantaggio rassicurante e così, nei due minuti finali, coach Dalmasson ha dato spazio a Schina e Deangeli. Il canestro di Ferraro realizzato sulla sirena da quasi nove metri ha decretato l’undicesima vittoria tra le mura amiche per l’Alma, che adesso può dedicarsi con massima determinazione alla preparazione della Final Eight di Coppa Italia, che si disputerà a Casalecchio di Reno (BO) dal 3 al 5 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alma supera l'Ambalt Recanati 83-66 e mantiene la testa della classifica (FOTO)

TriestePrima è in caricamento