Alma Trieste: gara 1 dei playoffs dedicata a "Bambini del Danubio Onlus"

L'associazione fondata a Trieste ha l’obiettivo di garantire cure mediche a bimbi gravemente ammalati provenienti dai paesi in guerra o economicamente svantaggiati

Foto di repertorio

In occasione della Gara 1 dei playoffs contro Treviglio, l’Alma Pallacanestro Trieste darà visibilità e sarà al fianco dell’Associazione Bambini del Danubio Onus, fondata a Trieste nel 2004 con l’obiettivo di garantire cure mediche a bimbi gravemente ammalati, che per condizione socioeconomica e provenienza da aree geografiche in guerra o svantaggiate non hanno accesso a ospedali in grado di curarli. 

L’associazione sostiene i costi sanitari: interventi chirurgici, cure mediche e supporto logistico ai familiari per fare sì che i piccoli possano essere sostenuti dai genitori. Ad oggi la Onlus ha aiutato 150 bambini, molti dei quali sono stati curati all’Irccs Burlo Garofolo di Trieste.
All’Alma Arena saranno distribuiti volantini informativi e i 24 bimbi che accompagneranno i giocatori in campo ricorderanno, grazie a delle magliette brandizzate, l’importanza di donare all’Associazione. 

«Alma Pallacanestro Trieste - ha dichiarato l’amministratore delegato Gianluca Mauro - porta sulle proprie divise il logo dell’Irccs Burlo Garofolo di Trieste, ed è sensibile a tutte le attività sociali che provengono dal territorio e si prodigano per aiutare i bambini. È per questo che siamo lieti di sostenere questa iniziativa, con l’obiettivo di far conoscere questa importante Onlus e sensibilizzare alla donazione tutto il nostro pubblico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

Torna su
TriestePrima è in caricamento