Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

Automobilismo, Fia Cez: i triestini Lena, Martincich e Lodi premiati a Vienna

Assieme alle affermazioni di De Vecchi, Fusaro e Parlato, confermano la forza della scuola giuliana alla Central European Zone, campionato automobilistico riconosciuto dalla Fia

Nella splendida cornice dell' Hotel Hilton di Vienna si sono svolte sabato scorso le premiazioni della Central European Zone, campionato automobilistico riconosciuto dalla Fia che coinvolge diverse specialità motoristiche.

Ben tre i triestini presenti nella capitale austriaca per ricevere i riconoscimenti dalle mani di Jean Todt. Per la velocità in salita, Enrico Lena, dopo essersi aggiudicato per la terza volta consecutiva la vittoria di classe e la terza piazza assoluta del Campionato Europeo, si è reso protagonista anche nel trofeo centro europeo, portando la Fulvia HF sul secondo gradino del podio della categoria 2. Si e rivelata, dunque, azzeccata la scelta di Lena di dedicare il 2017 all' Europeo ed al Cez, rinunciando al Campionato Italiano, vinto comunque l' anno scorso.

Sempre nella salita storiche, l'anno di esordio di Lorenzo Martincich ha portato a risultati che, ad inizio stagione, erano quasi inattesi. Il passaggio dalla Formula Driver in Croazia agli impegnativi appuntamenti delle cronoscalate dell' area mitteleuropea non hanno spaventato il diciannovenne pilota triestino. E, in un' annata che serviva a prendere le misure con una nuova realtà, la costante crescita ha regalato la seconda piazza del CEZ in categoria 4 e la seconda, ad una manciata di punti dalla vetta, nel Campionato Europeo.

Nella velocità in circuito, vittoria di Matthias Lodi in categoria D6 grazie al dominio incontrastato, a bordo della piccola Renault Twingo, nella classe TWC4 della Eset V4 Cup. Una cavalcata che, seppur con qualche ostacolo di percorso, ha permesso di restare sempre al comando e di aggiudicarsi anche la classifica assoluta della coppa Eset riservata alle vetture da turismo.

Un blancio 2017 molto positivo, dunque, quello della velocità giuliana. Al quale contribuiscono il secondo posto di classe N1600 di Marco De Vecchi ed il terzo assoluto dellla Racing Start di Carmelo Fusaro nel TIVM Nord oltre al secondo di classe e di Gruppo A di Paolo Parlato nel Campionato Italiano Velocità della Montagna

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobilismo, Fia Cez: i triestini Lena, Martincich e Lodi premiati a Vienna

TriestePrima è in caricamento