menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket Femminile a2: Interclub Petrol Muggia Sbanca Borgo Val di Taro

Da domani, sul lungomare di Muggia, uno spazio riservato a una statua con corone d'alloro è quasi d'obbligo. A poter avere l' onore di essere raffigurata sarà Annalisa Borroni (in foto) che, in una serata di grazia (28 punti e 32 di valutazione...

Da domani, sul lungomare di Muggia, uno spazio riservato a una statua con corone d'alloro è quasi d'obbligo. A poter avere l' onore di essere raffigurata sarà Annalisa Borroni (in foto) che, in una serata di grazia (28 punti e 32 di valutazione, cifre da far ammattire qualsiasi ipotetico giocatore di Fantabasket) trova l'acuto vincente per piazzare il colpo gobbo a Borgo Val di Taro.

In Emilia la Petrol Lavori ritrova il sorriso dopo lo scivolone interno contro Marghera, si impone per 61-63 e sottolinea nuovamente la propria forte identità lontano dalle mura amiche.

In una partita rognosissima, con diverse defezioni che hanno limitato giocoforza le rotazioni adisposizione (a Samantha Cergol, debilitata dall'influenza dell'ultima settimana, si è aggiunta l'assenza di Ajda Gabrovsek per problemi familiari), e dove i pochi centrimetri a disposizione potevano essere un tallone d'Achille, l'Interclub soffre parecchio sul parquet della Roby Profumi, ma conquista due punti di platino che la tengono abbondantemente staccata dalla zona calda e, cosa ancor più interessante, a soli due punti dalla quarta piazza.

Muggia può dunque coccolarsi una vittoria ottenuta con tenacia, nonostante una giornata non eccelsa sotto il piano del gioco. Partenza contratta per le ragazze di Matija Jogan, che subiscono molto nei primi minuti: Borgotaro al 3' è sul +8 (10-2), l'Interclub deve subito affidarsi a Borroni per evitare guai grossi: le realizzazioni della capitana danno ossigeno alle rivierasche, in ritardo di sei lunghezze alla prima sirena (21-15): a inizio di 2° frazione i tre punti di Fragiacomo portano Muggia al minimo svantaggio (24-23) e le ospiti rimangono ancorate alle parmensi, queste ultime sopra di quattro a metà gara.

Ancora grande equilibrio durante il terzo quarto, con Borgotaro ispirata grazie a Marchini, Fritz e Martini ma con l'Interclub che a dieci dal termine riesce a mettere la testa avanti (46-47), arrivando a un finale di gara incandescente: sul 61-61 Primossi manda Muggia a +2, dall'altro lato segna Catellani a 2'' dal termine. Sembrano certi i supplementari, ma ancora Borroni trova l'asso nella manica: in una rimessa convulsa, la sua conclusione a fil di sirena si insacca.

E' il tripudio sul fronte rivierasco, con i diversi tifosi muggesani accorsi a Borgo Val di Taro che possono esplodere di gioia.

Roby Profumi Borgotaro-Petrol Lavori Muggia 61-63 (21-15, 33-29, 46-47)

Roby Profumi Borgotaro: Schianchi 3, Martini 15, Scanzani 3, Cavagni 6, Catellani 4, Marchini 9, D'Ambros, Fritz 16, Crivaro n.e., Sordelli 5. All. Degli Espositi

Petrol Lavori Muggia: Meola 2, Borroni 28, Cumbat 9, Primossi 3, J.Cergol 11, Fragiacomo 3, Castellan n.e., Filippas n.e., Cossutta 2, Palliotto 5. All. Jogan

Ufficio Stampa Interclub Muggia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento