menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket maschile: esaltante vittoria di Muggia nel derbyssimo giuliano

Inizia nel migliore dei modi il 2018 per l'Interclub che espugna il campo del Santos per 71-61 ottenendo una vittoria meritata soprattutto per la maggiore concretezza dimostrata nei confronti dell'avversaria

L'Interclub apre il 2018 con il botto

Santos Basket Trieste - Interclub 61-71 (14-22;27-40;50-45)
Santos Basket Trieste: Fonda 26, Bettin 2, Pecchiar 6, Romano 2, Nacini, Cumbat, Girotto, Zamboni, Lucian 8, Milocco, Spanghero 4, Crevatin 13. All.: Gregori
Interclub: Rebelli 3, Caineri 4, Manuelli I. 2, Manuelli S. 9, Trivillin 19, Tonut 10, Zampa, Lavince, Sodomaco, Liessi 10, Crevatin 14, Bassi. All.: Birnberg-Perin

Inizia nel migliore dei modi il 2018 per l'Interclub che espugna il campo del Santos per 71-61 ottenendo una vittoria meritata soprattutto per la maggiore concretezza dimostrata nei confronti dell'avversaria: i rivieraschi, con Trivillin e Crevatin non ancora al top della condizione causa infortuni in via di recupero, hanno offerto 40' di gioco altalenanti ma sono stati capaci di trovare il guizzo vincente nei minuti finali grazie al giovane, classe 2001, Tonut che a dispetto dell'età ha preso per mano la squadra portandola al secondo successo stagionale. 
Il merito dell'importante vittoria va rivolta ovviamente all'intero gruppo ma senza dubbio i segnali positivi provenienti anche dai più giovani (il roster dell'Interclub è composto da atleti con un'età media tra le più basse del torneo, n.d.r.) lasciano ben sperare ad un proseguo di campionato sicuramente più roseo a livello di risultati.
Dopo una prima fase di studio dove a regnare è un certo equilibrio (14-14 all'8'), il pallino della gara passa di mano a Muggia che trova valide conclusioni offensive accompagnate da rapide transizioni ad innescare veloci contropiedi con Trivillin abile realizzatore, l'Interclub prova a scappare e così facendo trova il break dell' 8-0 che le consente di chiudere il periodo avanti di 8 lunghezze (14-22).
L'inerzia del match è in mano muggesana pure nel secondo quarto dove la formazione di coach Birnberg allunga lo strappo sull'avversaria sino a portarsi sul +20 con Caineri (16-36) al 17', la reazione del Santos si materializza più per demeriti degli ospiti che per meriti altrui, i rivieraschi quasi d'improvviso calano d'intensità regalando ai padroni di casa diversi spazi e così ad approfittarne sono i bianconeri che riescono a ridurre il distacco portandosi sul -13 (27-40) a metà gara.
Al rientro dagli spogliatoi l'Interclub deve fare a meno di Ivan Manuelli infortunatosi nel quarto precedente, una tegola che di fatto riduce le rotazioni esterne a disposizione del coach mugessano, la squadra ne risente e accusa il colpo, un parziale negativo di 18-0 frutto di un certo nervosismo e della paura di non portare a casa il risultato rimette in carreggiata la formazione triestina che inserisce la freccia del sorpasso (45-44) al 29' per un allungo che verrà incrementato sino alla conclusione del periodo (50-45).
Muggia non ci sta a perdere e riordinate le idee approfitta di alcuni svarioni bianconeri per trovare il pari (55-55) al 36' con 2 tiri dalla lunetta di Crevatin, da questo momento sino alla sirena finale l'inerzia, grazie ad un super Tonut abile a sbloccare l'equilibrio creatosi, passa nuovamente nelle mani dell'Interclub che cosi festeggia la seconda affermazione stagionale (61-71).
Chiara è l'analisi di coach Birnberg alla conclusione del match: “Dobbiamo continuare a lavorare in palestra a testa bassa cercando di mettere più benzina possibile nel motore in quanto il campionato è ancora molto lungo. Contiamo di recuperare nel minore tempo possibile gli atleti che attualmente non sono ancora al meglio della condizione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento