rotate-mobile
Basket

LBA, la Pallacanestro Trieste vince una sfida decisiva in chiave salvezza e condanna Verona

I ragazzi di Coach Legovich dominano il primo tempo, subiscono il rientro della Tezenis ma nel finale trovano la forza per resistere e conquistare l'intera posta

Penultimo match di regular season all'Allianz Dome con l’amaro retrogusto del dentro o fuori, peraltro condiviso da entrambe le formazioni, che occupando rispettivamente le ultime due posizioni della LBA.

La cornice di pubblico è impressionante, oltre 6.000 appassionati accorsi a dare il proprio contributo alla squadra, e alla fine dei 40 di gioco saranno un fattore decisivo. Vince la squadra di casa, 85-77 il finale, al termine di una contesa nella quale i biancorossi dominano il primo tempo, subiscono il rientro degli ospiti, ma trovano la forza per resistere e vincere.

La partita - Primi tre possessi senza punti per la Tezenis Verona con Trieste che piazza il primo break (4-0). Anderson, dalla lunga distanza, mette il primo canestro, Cappelletti poi appoggia al vetro ma sono i padroni di casa a correre, conquistando 6 punti di vantaggio a metà parziale (11-5). Coach Ramagli chiama il primo time out ma i ragazzi di coach Legovich colpiscono ancora, costruendo in pochi minuti il +9 (14-5).  Cappelletti e Pini interrompono la striscia positiva di Trieste, ma solo per un attimo perchè i padroni di casa allungano ancora fino al +12 che chiude il primo quarto (24-12). 

La Tezenis spreca il primi due possessi del secondo quarto e Trieste allunga ancora (26-12). Il digiuno di Verona si prolunga per oltre due minuti mentre i padroni di casa concretizzano fino al +17 (29-12). Johnson mette i primi punti, poco dopo Simon si costruisce un gioco da 3 punti (29-17). Ai gialloblù vengono due falli offensivi consecutivi e in un attimo Trieste scappa (38-17). Verona cerca di mettere in campo energia e nel finale prova a ricucire parzialmente lo strappo, si chiude sul 41-24. 

Verona prova ad accorciare ancora in apertura di secondo tempo. I 4 punti consecutivi di Simon sono energia per i ragazzi di coach Ramagli che si riportano a -11 con il canestro di Johnson. La difesa di Verona torna a produrre con incisività e dopo l’ennesima palla rubata di Cappelletti, Johnson firma il 46-37. La gara si fa più equilibrata ma i due liberi di Davis e quelli di Casarin riducono ancora lo svantaggio (52-46). A Bossi risponde Davis (55-49) ma la Tezenis accorcia ancora, con Davis, per il 56-52. Prima della sirena, un libero di Bartley e la tripla di Cappelletti. Si chiude sul 57-55. 

L’ultimo periodo inizia con il libero di Sanders e la tripla di Campogrande (60-56). Verona impatta sul 60-60 con Davis poi spreca due possessi con Trieste che colpisce prima con Terry e poi con Campogrande (65-60) a 6 minuti dal termine. La Tezenis reagisce ancora, Bossi prova a spaccare la partita con la tripla del 71-65 ma Anderson risponde subito dalla lunga distanza. Johnson esce per 5 falli, Bossi e Anderson sono ancora protagonisti dalla lunga distanza (76-73) ma la tripla di Bartley vale il nuovo +6 per Trieste. E’ lo strappo che Verona non riesce più a ricucire, sulla sirena finale il punteggio è di 85 a 77.

Il tabellino di PALLACANESTRO TRIESTE – TEZENIS VERONA 85-77 Progressione Parziali: 24-12 / 17-12 / 16-31 / 28-22

Pallacanestro Trieste: Bossi 16, Spencer 2, Rolli 0, Deangeli (cap.) 0, Ruzzier 10, Campogrande 15, Vildera 0, Stumbris 2, Bartley 13, Lever 12, Terry 15. Allenatore: Legovich. Assistenti: Maffezzoli, Vicenzutto.

Tezenis Verona: Cappelletti 18, Langevine 2, Simon 9, Casarin 3, Johnson 10, Bortolani 0, Davis 21, Rosselli (cap.) ne, Pini 2, Anderson 11, Udom ne, Sanders 1. Allenatore: Ramagli. Assistenti: Bonacina, Gallea.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LBA, la Pallacanestro Trieste vince una sfida decisiva in chiave salvezza e condanna Verona

TriestePrima è in caricamento