rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Basket

Sconfitta a testa alta per l'Allianz

Trieste esce sconfitta dal parquet dell'Olimpia Milano dopo aver giocato una partita di carattere, specialmente nella prima frazione di gara

L’Allianz Pallacanestro Trieste lotta, tiene testa all’Armani Exchange Milano per due quarti ma cede alla distanza al cospetto di una delle formazioni più talentuose e collaudate d’Europa. La squadra di coach Ciani esce sconfitta dal Mediolanum Forum di Assago con il punteggio di 102-84 a favore dei meneghini.

Milano-Trieste, la gara

Il primo quarto si gioca sul filo dell’equilibrio con l’Allianz che dimostra di non aver alcun timore reverenziale nei confronti della capolista di Serie A e di voler provare a giocare la propria partita fino all’ultimo secondo. Dopo 4’00” i padroni di casa conducono 12-9 ma una tripla di Davis ristabilisce la parità. Dopo due mesi si rivede nuovamente in campo tra le file triestine anche Alessandro Lever. Gli ospiti continuano ad affidarsi a Davis e soprattutto ad un consistente Grazulis (9 punti per lui dopo 10’00”), riuscendo a tenere testa ad una Armani che rimette il naso avanti proprio agli sgoccioli della frazione (19-17), grazie ad una conclusione dai 6,75m di Baldasso. Tornati in campo, la squadra di coach Ciani continua a cercare di giocare collettivamente in attacco, trovando buoni scarichi per i propri tiratori, e di aggredire i portatori di palla avversari. Dopo la tripla di Datome per il 24-23 infatti Trieste prova a scappare con due triple, firmate Campogrande e Alexander, e due punti in contropiede di Grazulis, trovando il +7 (24-31). Milano però non si scompone e rintuzza il gap fino al 33-35. Gli ospiti cercano di comandare le operazioni ma l’Armani, guidata da Rodriguez, accelera sorpassando gli avversari con una bomba di Ricci (41-40) e raggiungendo, grazie ad una tripla di Daniels il +4 (44-40), situazione con cui le due formazioni rientrano negli spogliatoi.

Nel terzo periodo Milano parte con il piede premuto sull’acceleratore e dopo la tripla di Davis del 49-45 prende con decisione la strada che la condurrà al successo con un ispirato Shields e un Tarczewski che sotto le plance non lascia spazio agli avversari. Dopo 7’00” l’Armani conduce con la doppia cifra di vantaggio (63-53) su una Trieste che fatica a trovare conclusioni facili e a contenere la vena balistica avversaria. Sono due punti di Biligha a fissare il punteggio sul 72-60 dopo 30’00” di partita. Nell’ultima frazione i padroni di casa non hanno nessuna intenzione di fermarsi, coinvolgono tutti i propri effettivi nelle rotazioni offensive ed è Grant nei primi 2’00” a prendersi la scena e a trascinare i suoi sul + 18 con cui si chiude virtualmente la contesa a poco più di 7’00” dalla sirena finale. Negli ultimi minuti l’Armani prosegue nel suo piano tattico offensivo mentre gli ospiti provano a limitare i danni sino al 102-84 finale. Punteggio che premia la concretezza di Miano ma che restituisce una compagine triestina capace di buttarsi su tutti i palloni e di rimanere incollata alla corazzata avversaria per metà partita (Allianz Trieste).

Milano-Trieste, il tabellino

ARMANI EXCHANGE MILANO - ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE 102-84 

Armani Exchange Milano: Melli 2, Grant 8, Rodriguez 13, Tarczewski 20, Ricci 3, Biligha 6, Mitoglou 7, Baldasso 6, Daniels 8, Shields 16, Alviti 4, Datome 7. All: Messina

Allianz Pallacanestro Trieste: Banks 12, Davis 14, Alexander 7, Konate 8, Deangeli, Mian 10, Delia 7, Campani, Cavaliero, Campogrande 11, Grazulis 13, Lever 2. All: Ciani

Parziali: 19-17; 44-40; 72-60;

Arbitri: Begnis, Perciavalle, Catani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta a testa alta per l'Allianz

TriestePrima è in caricamento