menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta daSambenedettese facebook

Foto tratta daSambenedettese facebook

L'Italia di beach soccer è campione d'Europa (e c'è un po' di Trieste)

Simone Del Mestre, ex alabardato tra gli eroi di Lucca e oggi a difesa della porta della Pro Gorizia in Eccellenza, è tra i giocatori che si sono laureati campioni europei ieri ad Alghero. Premiato come miglior portiere del torneo

Era tra gli eroi di Lucca, quando Ciullo segnava il gol che faceva definitivamente tornare la Triestina in serie B dopo anni di purgatorio tra le categorie sottostanti. Simone Del Mestre, nato a Monfalcone e per anni residente e cresciuto ad Ajello è un ex rossoalabardato (ha militato anche qualche anno fa, nella scalata per tornare tra i professionisti) e ieri sera si è laureato campione d'Europa con la nazionale italiana di beach soccer, impegnata nella manifestazione ad Alghero. Tra le prodezze, alcune parate durante il tiratissimo match. Il beach soccer negli ultimi anni ha visto molti corregionali vestire la maglia azzurra, su tutti MIchele Leghissa da Medeazza/Medja Vas, per moltissimo tempo uno dei migliori giocatori italiani sulla sabbia. 

L'uomo e il calciatore 

Simone ha contribuito al raggiungimento dell'importante traguardo grazie all'ultimo rigore parato, quello che ha mandato in paradiso i ragazzi di mister Emiliano Del Duca. Una partita sofferta fino all'ultimo momento. Non sono bastati i tempi regolamentari e neanche i supplementari per stabilire un vincitore. Alla lotteria dei calci di rigore infine Simone Del Mestre - che porta il più classico dei nomignoli che si affibiano ad un portiere, vale a dire "gatto" - è molto conosciuto in tutto il Friuli Venezia Giulia. Del Mestre a Trieste ha lasciato un ottimo ricordo così come nelle squadre regionali in cui ha militato (Lumignacco, Monfalcone, Manzanese, Cjarlins Muzane e la defunta Palmanova). Ora riparte da Gorizia agli ordini di mister Enrico Coceani e lo fa da campione d'Europa. Un traguardo che in pochi possono dire di aver raggiunto. 

La partita

La finale è finita 2 a 2, con reti di Frainetti e Palmacci, mentre per le furie rosse doppietta di uno scatenato Llorenc. Ai rigori poi a segno Chiavaro, Gori, Zurlo, Corosiniti, Frainetti, Palazzolo e Palmacci, con il rigore, l'ultimo per la Spagna, parato dall'ex rossoalabardato Simone Del Mestre. Poi festa tutta la notte, meritata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento