menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bella Vittoria per la Pallamano Trieste che Batte la Forst Bressanone 28-26 e Consolida il terzo Posto in Classifica

Al termine di una partita esaltante la Pallamano Trieste riesce ad avere la meglio sulla Forst Bressanone con il punteggio di 28-26 e si mantiene saldamente al terzo posto in classifica con tre punti di vantaggio nei confronti dell'Estense, che ha...

Al termine di una partita esaltante la Pallamano Trieste riesce ad avere la meglio sulla Forst Bressanone con il punteggio di 28-26 e si mantiene saldamente al terzo posto in classifica con tre punti di vantaggio nei confronti dell'Estense, che ha scavalcato in classifica proprio la Forst. Nulla è cambiato al vertice in quanto sia Bolzano che Pressano hanno vinto le rispettive partite e proprio Pressano attende Trieste nel prossimo turno. Vedremo se i ragazzi di Oveglia sapranno sfruttare questo momento di buona forma per cercare di riidurre il divario nei confronti delle due capoliste.

Trieste ha affrontato la Forst priva del forte terzino Martellini, il cui contratto è stato rescisso dalla società a causa della positività alla cannabis rilevata in un controllo antidoping effettuato nello scorso mese di dicembre; al suo posto è sceso in campo Giacomo Campagnolo. Buona presenza di pubblico al Palachiarbola, con una folta e rumorosa rappresentanza di tifosi ospiti.

PRIMO TEMPO

Buon inizio per i ragazzi di Oveglia che realizzano la prima rete con Nadoh che riprende il proprio rigore sbagliato e mette alle spalle del portiere ospite; successivamente arriva il raddoppio di Sirotic. Per gli ospiti segna Nikolic ma Trieste torna avanti di due reti grazie ad un rigore di Dapiran. La difesa biancorossa non riesce però a contenere Nikolic che in un minuto segna due reti e riporta in parità i suoi. La partita rimane in equilibrio fino al tredicesimo minuto: i ragazzi di Oveglia sono imprecisi in attacco e subiscono un parziale di quattro reti in tre minuti con Kammerer, Kovacs e due realizzazioni di Kukuca. Visintin realizza in superiorità la rete del -3 ma ancora Nikolic ristabilisce le quattro lunghezze di distanza; Anici sbaglia un rigore e non riesce a segnare sulla respinta. Al minuto 22.16 viene espulso Stufer e nei due minuti di superiorità i biancorossi riescono a realizzare tre reti con Sirotic, Pernic e Visintin ed a riportarsi in parità grazie ad una rete in contropiede ancora di Sirotic. Sonnerer riporta la Forst avanti ma i biancorossi chiudono le maglie in difesa e ribatano la situazione con una rete di Visintin e due realizzazioni di Nadoh. Bravo Nadoh a neutralizzare un tiro scoccato allo scadere da un giocatore alto atesino. I ragazzi di Oveglia vanno al riposo in vantaggio 15-13 dopo un primo tempo giocato ad ottimo livello.

SECONDO TEMPO

Visintin realizza la rete del 16-13 per Trieste ma i biancoverdi riducono lo svantaggio grazie ad una rete di Kovacs ed un rigore realizzato da Kukuca; per i biancorossi segna Oveglia ma Bressanone riesce a ridurre le distanze con Kukuca su rigore ed a riportarsi in partià (17-17) con una rete di Sammerer. Due pregevoli interventi di Zaro consentono a Nadoh ed Anici di riportare in vantaggio i biancorossi ma Kukuca, infallibile nei tiri di rigore, riesce a tenere i suoi a ridosso dei triestini. Con un'intesa difesa i ragazzi di Oveglia riescono, a metà tempo, a riportarsi avanti 23-19 ma la reazione degli ospiti non si fa attendere: con due reti di Kukuca, una di Nikolic ed una di Mairvongrasspeinten ecco nuovamente la parità (23-23). A quattro minuti dalla fine la situazione si fa complicata per Trieste: ancora Nikolic segna la rete del vantaggio di Bressanone mentre, dall'altra parte, Nadoh sbaglia un tiro di rigore; l'inerzia della gara sembra nelle mani della Forst ma si manifesta l'orgoglio dei ragazzi di Oveglia che, trascinati dal pubblico del Palachiarbola, riescono a realizzare con Visintin, Dapiran in contropiede ed a segnare con Nadoh la rete della quasi sicurezza quando manca un minuto alla fine dell'incontro. Pubblico tutto in piedi ed idealmente in campo a difendere il risultato: Bressanone non riesce a realizzare e la partita si chiude con la preziosa vittoria di Trieste 28-26 ed i biancorossi a festeggiare, tra gli applausi del pubblico triestino, con il consueto girotondo a metà campo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento