Martedì, 28 Settembre 2021
Sport

Campagna abbonamenti Triestina: «Prezzi bassi per avvicinare tifosi e famiglie»

19.13 - Abbonamenti già in vendita da questo pomeriggio. Lo slogan: "Prendiamo la squadra in mano". In arrivo anche una multinazionale come main sponsor

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione della Campagna Abbonamenti per la Stagione Sportiva 2014/15. Il responsabile marketing Giambattista Sposito ha illustrato i punti cardine dell’iniziativa «rallentanta purtroppo dalle note vicissitudini societarie. Questa è una compagna abbonamenti realizzata per la città di Trieste e per i tifosi. Abbiamo diminuito considerevolmente i prezzi dei settori per avvicinare i triestini all’Unione e riportare famiglie e bambini allo stadio “Nereo Rocco”. Gli unici prezzi un po' più alti sono quelli della Tribuna Vip, ma sono volutamente più alti, per consentire a chi vuole stare vicino alla squadra economicamente di partecipare. Da oggi pomeriggio i sostenitori alabardati potranno sottoscrivere la tessera annuale presso il TicketPoint o il Centro di Coordinamento Triestina Club».

Sposito ha poi parlato degli sponsor: «Acqua Pradis sarà sempre partner ufficiale, ma con loro, come con altri sponsor abbiamo pagato i disastri delle precedenti gestioni. Comunque abbiamo dei contatti a livello nazionale e proveremo a finalizzare appena ufficializzata la cessione il 30 settembre. Ma ci stiamo muovendo anche sul locale, ma qui la diffidenza è un po' maggiore visti i precedenti». A questo proposito ha preso la parola anche il presidnete Marco Pontrelli: «Io ho tra le mani un grosso main sponsor, una multinazionale. Siamo amici da anni, ma appunto aspetto di giocarmi le mie carte dopo il 30 settembre (data che potremmo anche anticipare, a nostro rischio)».

Il responsabile marketing Sposito ha poi voluto sottolineare l'impegno della società in campo sociale «com'è stato con il circo Acquatico e il Brulo, cercheremo di entrare nelle scuole per creare una nuova generazione di tifosi».

Per quanto riguarda i debiti della società «abbiamo trovato accordi con i creditori, altri debiti li spalmeremo e con altri procederemo per vie legali - ha spiegato il direttore generale Pangrazio Di Piero -, perchè in molti sono saliti sul carro dei creditori senza averne diritto. Non ci aspettiamo grosse sorprese comunque sul piano debitorio, al momento abbiamo scoperto che si trattava di una cifra un po' più alta rispetto alle nostre previsioni, ma nulla di allermante».

L’incontro si è concluso con la commovente testimonianza di Claudio Visintin, che ha ricordato il figlio Maurizio, tragicamente scomparso in un incidente stradale nel 1999 a causa di un pirata della strada ubriaco. L’Unione Triestina si farà portavoce della campagna di sensibilizzazione dei coniugi Visintin “Non bere quando devi guidare”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna abbonamenti Triestina: «Prezzi bassi per avvicinare tifosi e famiglie»

TriestePrima è in caricamento