Sport

Campione mondiale di Kung Fu, il triestino Marco Bazzara, ricevuto dal presidente Iacop

Il presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop, ha incontrato il campione mondiale di Kung Fu, Marco Bazzara

Il presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop, ha incontrato il campione mondiale di Kung Fu Light Sanda (combattimento agonistico), il triestino Marco Bazzara, e il suo allenatore nonché presidente della ASD Kung Fu Lam Kiun Pak Toi Trieste, Claudio Cometa.

Innumerevoli i tornei a cui l'atleta 28enne ha preso parte e altrettanto innumerevoli i riconoscimenti ottenuti, a cominciare dal titolo di campione interregionale Light Sanda vinto nel 2010 sino al titolo di campione mondiale già nel 2014 e nuovamente nel 2015 e nel 2016. Dei 60 incontri disputati in 9 anni, negli ultimi 20 risulta imbattuto.

Si tratta di traguardi al top per una carriera sportiva - ha commentato il presidente Iacop evidenziando che, purtroppo, non si tratta ancora di una disciplina olimpica -. E il fatto che Marco, ogni volta che combatte, comunque porti alto il nome della sua regione, il Friuli Venezia Giulia, non può che essere un valore aggiunto per noi, di cui andare fieri. Purtroppo oggi in Italia c'è solo uno sport che permette alle società di vivere autonomamente ed è il calcio, invece sarebbe ora di smettere di considerare le altre attività degli sport minori.

In effetti, per noi si tratta solo di autofinanziamenti - gli ha fatto eco l'allenatore Cometa -. Ad ogni modo, la nostra prossima sfida saranno gli europei 2017 di Kung Fu Qingda che si terranno a Tbilisi, in Georgia.

Gli allenamenti sono molto impegnativi e richiedono tempo e dedizione - ha aggiunto Bazzara, che è anche studente di Economia e Commercio nonché esperto sommelier di molteplici bevande -, ma si tratta di uno sport che mi sento di raccomandare a tutti perché ti forma dentro, è uno sport del fisico ma anche dell'anima. Indubbiamente ti fa conoscere te stesso - ha chiosato Cometa -.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campione mondiale di Kung Fu, il triestino Marco Bazzara, ricevuto dal presidente Iacop

TriestePrima è in caricamento