rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Sport

Canottaggio, campionati italiani di fondo: 3 titoli italiani al Saturnia

3 titoli italiani al Saturnia, ed 1 a ciascuno Timavo e Cmm N. Sauro, sono gli eccellenti risultati dei regionali al Campionato Italiano di gran fondo, che domenica si è disputato a San Giorgio di Nogaro

3 titoli italiani al Saturnia, ed 1 a ciascuno Timavo e Cmm N. Sauro, sono gli eccellenti risultati dei regionali al Campionato Italiano di gran fondo, che domenica si è disputato a San Giorgio di Nogaro.

Un campo di gara in eccellenti condizioni ha ospitato l'ultimo appuntamento per la stagione nazionale che assegnava i titoli tricolori del fondo nelle specialità del singolo e del 2 senza. 400 atleti in rappresentanza di 55 società provenienti da tutta Italia hanno impreziosito una manifestazione a dimostrazione del gradimento della location e del tipo di regata. Egemonia del Saturnia nella vogata di punta, con tre titoli italiani nei senior A, under 23, pesi leggeri, ma anche un argento nei ragazzi ed un bronzo negli juniores. Il cammino intrapreso da Spartaco Barbo nel club barcolano oramai sta dando da anni i suoi frutti (attualmente il Saturnia è al 1° posto nella classifica nazionale di Coppa Montù davanti alle Fiamme Gialle), ed a dimostrazione di questo, i neo campioni d'Italia sono tutti azzurri 2015 o vincitori di titolo italiano sulle distanze tradizionali.

Si sono laureati campioni d'Italia nel 2 senza senior A Simone Ferrarese e Federico Parma che hanno dominato la loro gara relegando a quasi 2' di distacco Rowing Club GE e Bellagina. Titolo per Nicholas Brezzi Villi e Federico Duchich nel due senza under 23, in una regata dominata fin dall'inizio, con Firenze e Padovacanottaggio ben distanti. Triplete Saturnia infine con Piero Sfiligoi e Lorenzo Tedesco nel 2 senza pesi leggeri, con Esperia ed Elpis distaccate di 1” ed oltre.

Titolo meritato per l'azzurra del Cmm Federica Molinaro nel singolo pesi leggeri: l'atleta triestina è stata abile a sbarazzarsi della genovese Piazzolla (Speranza) avversaria di tutto rispetto. Titolo a sorpresa, e per questo ancora più prezioso per il monfalconese Federico Musio, nella specialità più affollata: il singolo ragazzi. L'atleta della Timavo ha rotto le uova nel paniere a Padova e Corgeno, giunti a San Giorgio per contendersi il titolo italiano, ma rispettivamente 12” e 15” il distacco di Musio dalle due piazze d'onore.

Successo annunciato per il triestino Simone Martini (tesserato Canottieri Padova) nel singolo senior. L'atleta azzurro, argento alle Universiadi di Chungju in Corea, ha distaccato di 30” Pontedera e di 2'02” il Ravalico. Ancora ottimi risultati per i regionali in gara al Campionato. Medaglia d'argento per il 2 senza ragazzi maschile (De Rogatis, Quartana) e quello femminile (Matijacich, Visintin), entrambi del Saturnia. Medaglia di bronzo infine per il 2 senza ragazze della Nettuno (Del Torre, Momic) e per il singolista De Petris del Ravalico tra i senior.

Nella gara nazionale master e under 14, successi per l'otto master della Pullino (Aversa, Fichfach, Millo, Stadari, Strain, Veljak, Visintin, Zago, timoniere Carboni), per l'otto misto Saturnia/Sgt (Villi, Poggiolini, Iasnig, Filippi, Cressi, Della Torre Di Valsassina, Mammetti, Kopciowski, timoniere Flego), per l'otto master over 54 misto Adria/Sgt/Pullino (Maccari, Spanghero, Fragiacomo, Simoniti, Lo Presti, Mocnik, Giraldi, Dell'Aquila, timoniere lo Presti), per il 4 di coppia cadetti della Nettuno (Pipolo, Fermo, Pavan, Teiner) e quello cadette del Saturnia (Goina, Smilovich, Zerboni, Ligotti). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canottaggio, campionati italiani di fondo: 3 titoli italiani al Saturnia

TriestePrima è in caricamento