menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Canottaggio: giovanissime atlete al raduno femminile interregionale

Condizioni meteo eccellenti hanno permesso nella giornata di venerdì lo svolgimento regolare del raduno femminile interregionale juniores sulle rive dell’Aussa Corno, ospiti per la prima volta per un collegiale di settore nazionale nella sede della Canoa San Giorgio.

12 atlete provenienti da Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia hanno risposto alla convocazione del nuovo DT di settore, il prof. Massimo Casula, che supportato dal Coordinatore Tecnico Regionale Stefano Gioia, hanno potuto valutare il gruppo giovanissimo (tra di loro diverse under 15 e under 16).
Test remoergometrico al mattino con un lavoro di 4 X 4.000 metri, mentre nel pomeriggio era la barca che la faceva da padrone, con un lavoro misto di fondo e tecnica su un campo d’allenamento sempre in condizioni molto buone, mentre sul catamarano di servizio, Casula, Gioia, ed il padrone di casa, il friulano Candotti (anche lui in Commissione Tecnica Regionale) guidavano la supervisione e gli esercizi di tecnica, di buon grado accettati dal volenteroso gruppo femminile.

Al termine riunione tecnica nella sala della Canoa San Giorgio, con il video di introduzione che ripercorreva le gare Mondiali delle Azzurre medagliate nel 2016, a cui seguiva una breve disquisizione del Prof. Casula sulle posizioni cardine per una corretta tecnica di voga. «Ascoltate sempre i vostri tecnici», raccomandava più volte il DT Azzurro, «e ricordate che entrare in Squadra Nazionale non dipende da me, ma da voi stesse».

Hanno partecipato al raduno: Merotto (Sile), Serena (Sile), Andiloro (Saturnia), Corazza (Ausonia), Pellizzari (Trieste), Savorelli (Sile), Gonnaro (Sile), Zane (Diadora), Giurisato (Padova), Pavone (Ravenna), Kushnir (Ravenna), Smilovich (Saturnia), accompagnate dai tecnici Bruno Rosetti (Ravenna), Santro Antenori (Diadora), Primo Baran (Sile), Alberto Rigato (Padova), Daniele Corazza (Ausonia), Masimiliano Candotti (San Giorgio), Stefano Gioia (Saturnia).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento