Caos Triestina, Cosolini: «Pontrelli via subito, altrimenti revoca dello stadio»

Il sindaco Cosolini: «Ritengo che, se esiste una qualche proposta di acquisto che possa scongiurare il fallimento ancora in estremis, il presidente Pontrelli debba assolutamente accettarla prendendo atto che il rapporto con gli sportivi e la città si è progressivamente deteriorato e oggi appare del tutto irrecuperabile»

Nel corso dell'odierna seduta di Giunta è stato affrontato anche il problema dei rapporti tra Comune e Unione sportiva triestina 2012, alla luce anche della procedura giudiziaria in corso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In termini generali – ha detto il Sindaco Cosolini - ritengo che, se esiste una qualche proposta di acquisto che possa scongiurare il fallimento ancora in estremis, il presidente Pontrelli debba assolutamente accettarla prendendo atto che il rapporto con gli sportivi e la città si è progressivamente deteriorato e oggi appare del tutto irrecuperabile. Solo una proprietà che sia effettivamente nuova può riuscire a ricostruire questo rapporto e rilanciare un progetto sportivo. Per quanto riguarda i provvedimenti amministrativi  invece, a questo punto aspettiamo l'esito della sentenza del 14 dicembre. Mi sento però di dire con chiarezza che se per un verso consentire a una squadra di giocare  le partite al Rocco ha un senso, perché la continuazione della attività sportiva è la condizione di qualsiasi tentativo di salvataggio in questa fase, dall'altro verso non esistono più le condizioni di fiducia per il rapporto di concessione dello stadio e degli uffici così come è stato  deliberato un anno fa. Solo una nuova proprietà con un progetto societario affidabile potrebbe essere presa in considerazione dal Comune. Se così non sarà, procederemo alla revoca dell'affidamento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Speranza ha deciso: tampone obbligatorio per chi torna dalla Croazia

  • Tamponi al rientro dalle vacanze in Croazia: cosa dice l'ordinanza

  • Bonus da 600 euro, anche il consigliere regionale Franco Mattiussi tra i beneficiari

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Nascondeva un arsenale da guerra in casa: arrestato 60enne a Muggia

  • Obbligo di tampone al rientro dalla Croazia, le indicazioni dell'Azienda Sanitaria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento