Due espulsioni e un rigore di Jelenic mettono ko l'Unione

Contro la forte compagine emiliana gli uomini di Gautieri tengono bene il campo nel primo tempo, tentando di ribattere colpo su colpo. Nella seconda frazione di gioco invece, complice due cartellini rossi ed un rigore giudicato dubbio dai rossoalabardati, l'Unione lascia i tre punti al Carpi

Il capitano Lambrughi, espulso nel secondo tempo

Nella difficile trasferta a Carpi la Triestina si schiera con un 4-3-1-2 con Procaccio alle spalle di Granoche e Gomez e Maracchi e Beccaro nel ruolo di interni di centrocampo. Il match prende subito ritmo e dopo appena quattro minuti è Offredi a togliere dall'incrocio dei pali una bella punizione di Jelenic. L'Unione non ci sta e tenta subito di portarsi in avanti con Gomez che mette al centro una bella rasoiata che Nobile blocca agilmente. 

La formazione di Gautieri sembra essere in palla e costruisce bene in fase di possesso corto, un po' meno nelle imprecise e frettolose ripartenze. Passano cinque minuti ed è il giovane Ermacora a crossare bene da sinistra per l'accorrente Gomez che gira verso la porta. Anche in questo Nobile è attento. E' lo stesso terzino friulano al 15' a rischiare l'autogoal e, sul successivo calcio d'angolo, è Maracchi a salvare il risultato con un bel rinvio sulla linea di porta con Offredi battuto. 

Poco prima del 20' il capitano Lambrughi si fa ammonire per un intervento scomposto a metà campo, dopo una bella ripartenza degli emiliani. L'Unione non demorde e, nell'arco di pochi minuti, prima con Gomez e poi con Maracchi, tenta senza fortuna di sorprendere Nobile. Il Carpi torna ad essere padrone della manovra e al 28' è di nuovo Offredi ad uscire dalla porta con una buona uscita e, poco prima della fine della prima frazione di gioco, a farsi trovare pronto con due agili interventi che mandano le squadre negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0. 

Le pagelle dei rossoalabardati: Offredi migliore in campo

Il secondo tempo 

La seconda frazione di gioco si mette subito male per gli uomini di Gautieri. L'arbitro infatti giudica irregolare un intervento di Ermacora (fino a quel momento uno dei più positivi tra le fila degli alabardati ndr) ed estrae il secondo cartellino giallo per il giovane terzino: rosso e Unione in 10. Passano pochi minuti ed è il Carpi a passare in vantaggio. Anche in questa occasione il direttore di gara - contestato dalla Triestina - decide di punire un dubbio fallo di mano di Beccaro con la massima punizione. 

Sul dischetto di presenta il capodistriano Jelenic che spiazza Offredi e firma il vantaggio degli emiliani. L'Unione accusa il colpo e Gautieri tenta di correre ai ripari. Dentro Steffè, Mensah, Costantino, Scrugli e Paulinho, fuori Giorico, Granoche, Gomez, Procaccio e Beccaro. Passa qualche minuto e la Triestina resta in nove. E' il capitano Lambrughi questa volta, a prendere il secondo giallo che costringe la squadra agli straordinari. 

Nel finale, dopo un paio di belle parate di Offredi, migliore in campo tra i rossoalabardati, è Costantino ad avere sui piedi il pallone del pareggio. Il tiro di sinistro, dopo essersi liberato bene in area, è però debole e Nobile para senza affanni. Un ko pesante per la Triestina che ha subito l'occasione per rifarsi. Mercoledì la compagine di Gautieri sarà in campo ad Imola, per il recupero della sedicesima giornata di andata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento