menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conferenza: "lo Strano Anello del Dono. Donazioni ai Musei Luci e Ombre" a Cura di Maria Masau Dan Oggi alla Stazione Rogers

"Lo strano anello del dono. La libertà del dono, le donazioni " - giovedì 24 maggio, ore 18.30 Relatrice: Maria Masau Dan ( Direttrice del Museo Revoltella e dei Musei Civici )Donazioni ai musei, luci e ombre.Si sa che le donazioni sono molto...

"Lo strano anello del dono. La libertà del dono, le donazioni " - giovedì 24 maggio, ore 18.30
Relatrice: Maria Masau Dan ( Direttrice del Museo Revoltella e dei Musei Civici )
Donazioni ai musei, luci e ombre.
Si sa che le donazioni sono molto importanti per lo sviluppo dei musei, non solo per l'arricchimento delle collezioni ma soprattutto per creare e mantenere un forte legame di fiducia fra istituzioni e cittadino. Alla generosità dei privati si deve buona parte della conservazione della memoria del passato, basti pensare alle grandi donazioni (Revoltella, Sartorio, Morpurgo...) che, tra Ottocento e Novecento, a Trieste hanno determinato addirittura la nascita di importanti musei. Ma oggi ci sono ancora questi slanci?
Esiste ancora la filantropia di tipo ottocentesco? E le istituzioni sono in condizioni di ricevere e mettere a frutto i doni provenienti da privati?
Nel mondo contemporaneo la donazione a fini culturali ha assunto forme molto diverse, tra cui la più tipica è quella della sponsorizzazione di attività da parte di imprese.

Ma resta ancora vivo il desiderio di molti cittadini di consegnare i propri tesori alla storia, talvolta come frutto di puro civismo, in altri casi come investimento di immagine.

Lo spirito con cui avviene il trasferimento di oggetti ricchi di storia dalla proprietà privata a quella pubblica cambia da caso a caso e solo apparentemente si tratta di un gesto semplice, inequivocabile, gradito.

Ci sono infinite varianti nelle donazioni e tante motivazioni quanti sono i tipi di donatori, alcune dichiarate, altre nascoste, alcune in linea con gli interessi e gli obiettivi di un museo, altre no. Resta il fatto che i pezzi più famosi (per il Revoltella le opere di De Nittis, Casorati, Previati, Sironi, Carrà, Fontana, Burri, ecc.) o che hanno un grande valore commerciale molto raramente arrivano in dono, così come è rarissimo - ma non assente - il caso di privati che finanziano acquisti per i musei.

Dell'argomento parlerà oggi, giovedì 24 maggio alle ore 18.30 Maria Masau Dan, direttrice del Museo Revoltella e dei Musei civici, in una conversazione con Pierluigi Sabatti, soffermandosi sulle donazioni storiche e recenti ai musei triestini.

STAZIONE ROGERS
riva Grumula 14 Trieste
ingresso libero
info: www.stazionerogers.eu - staff@stazionerogers.eu -


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: quasi 5 mila controlli nell'ultima settimana, 37 le sanzioni

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento