menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domani le Arance della Salute per Aiutare l'a.I.R.C. Dove Trovarle

Nella provincia di Trieste troverete “Le Arance della salute” : Trieste - via Dante ang. via S.Nicolò, Centro Comm. “Il Giulia”, Centro Comm. “Torri d’Europa”; Opicina - Sala Espositiva Banca BCC via del Ricreatorio 2; Muggia - Piazza Marconi; Loc...

Nella provincia di Trieste troverete "Le Arance della salute" :
Trieste - via Dante ang. via S.Nicolò,
Centro Comm. "Il Giulia",
Centro Comm. "Torri d'Europa";
Opicina - Sala Espositiva Banca BCC via del Ricreatorio 2;
Muggia - Piazza Marconi;
Loc. Sistiana - Supermercato CONAD.
La distribuzione inizierà al mattino sino ad esaurimento della merce

Per un giorno oltre 2600 tra piazze e scuole si coloreranno di arancio in ragione della distribuzione di migliaia di "Arance Rosse di Sicilia IGP", simbolo di una alimentazione sana e protettiva contro il cancro, grazie al grande patrimonio di antiossidanti - in particolare di antociani - presente in questi gustosi agrumi.

Come sempre saranno i volontari di AIRC, affiancati in molti casi dai ricercatori, a chiamare a raccolta i sostenitori della ricerca, per offrire loro circa 370.000 reticelle di arance di 2,5 kg ciascuna, per un contributo di 9 euro.
L'ambizioso obiettivo è portare alla ricerca oltre 3.300.000 euro, anche grazie al generoso contributo della Regione Siciliana.

Questi fondi costituiscono la prima iniezione di risorse economiche per il 2013, fondamentali perché contribuiranno a garantire la continuità di 505 progetti di ricerca triennali - gli Investigator Grants - svolti nelle più qualificate istituzioni di ricerca italiane.

Se il 30 per cento dei tumori nasce a tavola, dobbiamo porre sempre più attenzione a ciò che mangiamo e a come mangiamo.

In particolare, le recenti ricerche in biologia molecolare hanno sottolineato la correlazione tra obesità e cancro e la conseguente necessità della restrizione calorica per evitare il sovrappeso e stare in salute.

Molte sono le novità sul legame tra metabolismo e tumori: oggi conosciamo i meccanismi metabolici che fanno sì che un determinato cibo favorisca o inibisca la comparsa della malattia.

AIRC ha dedicato a questo tema la pubblicazione speciale "Il cibo che allena il tuo corpo" distribuita nelle piazze insieme alle arance: al suo interno, sono descritti otto meccanismi chiave con cui il cibo interagisce con le nostre cellule e sono raccolte le più recenti raccomandazioni dell'American Cancer Society in ambito nutrizionale.

Inoltre, la piccola guida fornisce qualche suggerimento per fare bene la spesa privilegiando frutta e verdura di stagione - quella con maggiori qualità nutrizionali - e offre ai lettori alcune ricette, messe a punto dallo chef Moreno Cedroni insieme alla redazione de La Cucina Italiana; le ricette sono anche state valutate dal punto di vista nutrizionale da Anna Villarini, ricercatrice dell'Istituto Nazionale Tumori di Milano.

Dall'infanzia alle primarie e secondarie, sono oltre 600 le scuole che si mobilitano quest'anno per l'iniziativa proposta da AIRC "Cancro io ti boccio". Un'occasione per diffondere le abitudini per crescere sani, grazie a Mangioco, pubblicazione realizzata da AIRC con tante attività da fare in classe, distribuita a tutte le scuole che aderiscono all'iniziativa. Mangioco propone i principi base di una sana alimentazione e buoni consigli per crescere in salute attraverso giochi divertenti e cruciverba.

Ad attirare la curiosità dei bambini sono anche i vivaci disegni della nota illustratrice Chiara Rapaccini.




Inoltre, AIRC propone agli istituti che partecipano a "Cancro io ti boccio" l'incontro con un ricercatore, per dare "una lezione al cancro" prendendo spunto anche dai contenuti del ricco materiale didattico disponibile on line su www.scuola.airc.it. .
Venerdì 25 gennaio, nelle 629 scuole coinvolte in tutt'Italia, studenti, insegnanti e genitori si metteranno a disposizione di AIRC per distribuire le Arance della Salute.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento