Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

Domenica in Prefettura Consegna della Medaglia al Valore ad Ondina Peteani ( Deportata ad Auschwitz n. 81672 )

Il 27 Gennaio 2013, presso la Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Trieste, il Prefetto, dott.ssa Francesca Adelaide Garufi, consegnerà a Gianni Peteani la Medaglia d'Onore a memoria di sua madre, Ondina Peteani, prima staffetta...

Il 27 Gennaio 2013, presso la Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Trieste, il Prefetto, dott.ssa Francesca Adelaide Garufi, consegnerà a Gianni Peteani la Medaglia d'Onore a memoria di sua madre, Ondina Peteani, prima staffetta partigiana d'Italia, deportata Auschwitz n. 81672 .
La cerimonia si terrà alle ore 12.30 nello Studio del Prefetto.

MEDAGLIA D'ONORE AI DEPORTATI MILITARI E CIVILI DELLA II GUERRA MONDIALE

La concessione della Medaglia d'Onore è disciplinata dalla Legge 27 dicembre 2006, n. 206 (Legge Finanziaria 2007, art. 1, commi 1271-1276).

Il termine IMI è l'acronimo ufficiale di Italianische Milita [r1] r-Internierten, termine adottato dalle autorità tedesche nei confronti dei soldati italiani catturati, rastrellati e deportati nei territori del Terzo Reich nei giorni immediatamente successivi all'Armistizio di Cassibile (8 settembre 1943).

Tra gli internati ed i deportati molti furono destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra ed a tutti i militari internati fu negato lo status di prigionieri di guerra previsto dalla Convenzione firmata a Ginevra il 27 Luglio 1929 e sottoscritta anche dalla Germania.

A tutt'oggi ancora non è certo il numero degli internati e deportati.

Nell'ambito dei lavori preliminari all'approvazione della Legge è scritto: "Tra l'8 settembre 1943 (data in cui fu firmato l'Armistizio con gli anglo americani e affidato il governo a Badoglio) e l'8 maggio 1945, oltre settecentomila italiani militari e civili deportati ed internati in Germania, per venti mesi, giorno dopo giorno furono costretti a servire l'economia e la macchina bellica del regime hitleriano che, aggirando l'osservanza delle norme dei trattati internazionali, li privò dello status di prigionieri di guerra, sottoponendoli, nella maggior parte dei casi, a trattamenti inumani".

La Medaglia è coniata dalla Zecca dello Stato in metallo e riporta da un lato lo Stemma della Repubblica Italiana con intorno la scritta "Medaglia d'Onore ai Cittadini Italiani Deportati ed Internati nei Lager Nazisti 1943-1945" e dall'altro il nome e cognome dell'internato o del deportato dentro un cerchio di filo spinato.

La consegna delle Medaglie d'Onore, di cui alla Legge Finanziaria del 2007, è stata idealmente collegata alla data del 27 gennaio, "Giorno della Memoria", istituito con Legge 20 luglio 2000, n. 211, approvata all'unanimità da tutte le forze politiche per ricordare la Shoa, ovverosia lo sterminio e le persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti e rendere omaggio alle numerose vittime, nonché a tutti coloro che, a rischio della propria vita, si sono opposti al progetto di sterminio ed hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati, poi riconosciuti "Giusti fra le Nazioni".

Infatti, in tale data si ricorda il 27 gennaio del 1945, quando i soldati dell'Armata rossa entrarono nel campo di concentramento di Auschwitz abbattendo i cancelli del più esteso luogo di sterminio nazista.

https://www.atuttascuola.it/ondina/2013/27_01_13__consegna_medaglia.htm

INOLTRE: https://www.atuttascuola.it/ondina/2013/gut_hort.htm

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica in Prefettura Consegna della Medaglia al Valore ad Ondina Peteani ( Deportata ad Auschwitz n. 81672 )

TriestePrima è in caricamento