rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Sport

Dopo otto anni la Pallacanestro Trieste Torna in Lega due Grazie alla Vittoria su Chieti 67-60

Un’intera stagione in 40 minuti. Questa la sintesi (senz’altro banale) di questa gara 5 per la conquista dell’ultimo posto disponibile per la LegaDue. Dopo quattro gare i biancorossi triestini e quelli teatini si conoscono a memoria per cui...

Un'intera stagione in 40 minuti. Questa la sintesi (senz'altro banale) di questa gara 5 per la conquista dell'ultimo posto disponibile per la LegaDue. Dopo quattro gare i biancorossi triestini e quelli teatini si conoscono a memoria per cui sarà una gara tutta cuore e nervi e la squadra che riuscirà ad interpretare meglio l'incontro sarà quella che si aggiudicherà il posto in paradiso. Il Palatrieste si presenta quasi esaurito con una cinquantina di tifosi giunti dall'Abruzzo; il frastuono è assordante: sembra di stare nel palazzetto di Atene quando gioca il Panatinaikos.

Spinti da un pubblico eccezionale i ragazzi di Dalmasson applicano una difesa individuale che riesce a contenere l'attacco teatino; grazie ad alcune buone iniziative di Gandini e Ferraro l'Acegas riesce a chiudere il primo quarto avanti di 6 punti, 18-12 con assoluta supremazia ai rimbalzi (13 a 4)

Nel secondo quarto passano due minuti e mezzo prima che una delle due squadre muova il punteggio. L'Acegas è imprecisa al tiro e non sfrutta l'occasione di allungare. Chieti, con un parziale di 7-0 si riporta a -1 (22-21). Nell'ultimo minuto del periodo, grazie ad una tripla di Carra e ad un canestro di Zaccariello sulla sirena Trieste chiude avanti di 5 a metà gara 30-25. Miglior marcatore per i triestini è al momento Ferraro con 10 punti, seguito da Gandini con 8. Percentuali al tiro non esaltanti ma ben 10 rimbalzi catturati in più: 25 contro 15.

Il terzo quarto inizia con quattro punti consecutivi di Rajola che riporta Chieti a -1 ma ci pensa Moruzzi con cinque punti consecutivi ed una tripla di Zaccariello a riportare Trieste avanti di 9 punti (38-29). Chieti si fa nuovamente sotto con un parziale di 6-0, e poi con una tripla di Diomede si riporta a -1 ma ci pensa Carra con due triple ed un libero a riportare Trieste in vantaggio di 5 alla fine del terzo quarto (49-44).

Un'altra tripla di Carra ed un canestro da sotto di Maganza e i ragazzi di Dalmasson si riportano a +10. Entrambe le squadre commettono errori in attacco ma i teatini nn demordono e, con un parziale di 5-0, si riportano sotto (59-54). Il palazzetto è una bolgia ed esplode quando Ferraro infila la tripla del +8 a meno di un minuto dalla fine. Ferraro recupera un importante rimbalzo e realizza uno dei due liberi . Negli ultimi 30 secondi Chieti realizza con Rossi e ricorre al fallo sistematico su Carra che realizza un 4 su 6 che mantiene Chieti a distanza e consente alla Pallacanestro Trieste di vincere 67-60. Festosa invasione del pubblico triestino e giocatori praticamente in mutande. Miglior realizzatore per Trieste Carra con 20 punti, seguito da Ferraro con 14. Per gli ospiti Rossi con 18 e Raschi con 13. Circondato dal pubblico entusiasta, tocca a capitan Moruzzi il rito del taglio della retina del canestro avversario. Onore a Chieti che si è battuta fino all'ultimo secondo. La Pallacanestro Treiste ritorna, dopo otto anni, nel basket che conta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo otto anni la Pallacanestro Trieste Torna in Lega due Grazie alla Vittoria su Chieti 67-60

TriestePrima è in caricamento