menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due punti importanti per l'Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste che supera la Proger Chieti 82-68

01.20 - ancora una buona prestazioni di Parks, con Pecile e Nelson decisivi nei minuti finali

A tre giorni dall’inopinata sconfitta rimediata a Matera, l’Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste è scesa nuovamente sul parquet del PalaTrieste per affrontare la Proger Chieti. I ragazzi di Dalmasson si sono imposti sulla formazione abruzzese con il punteggio di 82-68, riuscendo a prevalere sulla Proger solamente nell’ultimo quarto di gioco. Partita molto sentita dai ragazzi di Dalmasson, apparsi in qualche fase di gioco troppo precipitosi; buona comunque la prestazione complessiva della squadra, con ben cinque giocatoti in doppia cifra: doppia doppia per Parks con 16 punti ed 11 rimbalzi, seguito da Nelson con 13 punti, Bossi con 12 e Pecile e Landi con 11 punti. Per gli ospiti 16 punti di Allegretti e 15 Armwood.  

PRIMO QUARTO
L’Alma parte con Parks, Bossi, Nelson, Pecile e Landi; la Proger risponde con Piazza, Sergio, Lilov, Monaldi e Armwood. Quest’ultimo viene subito pescato sotto per i primi due punti per gli ospiti. Trieste, con una buona difesa individuale limita Chieti e produce un mini-parziale di 5-0. Per gli ospiti si mette in evidenza Armwood, che con i suoi punti non fa scappare i ragazzi di Dalmasson. Dopo il 13-13 siglato da Piazza i biancorossi giuliani colpiscono dalla distanza con le bombe di Nelson, Bossi e Landi, tanto da costringere coach Galli a chiamare immediato time-out per cercare di arginare la formazione di Pecile & CO. Nel finale di periodo è Bossi a siglare il canestro del 26-18, punteggio con il quale si chiude il primo quarto.

SECONDO QUARTO
Inizio di parziale complicato per l’Alma, che dilapida in poco tempo  il vantaggio conquistato nel primo quarto. La difesa di Chieti rende la vita difficile ai ragazzi di Dalmasson che, specialmente con i punti di Allegretti, subiscono un parziale di 9-2 che consente a Chieti di passare avanti 30-34. Abbastanza nervosi i ragazzi di Dalmasson che gettano via alcune occasioni per riagguantare la formazione abruzzese, cosa che riesce però nel finale di periodo grazie alla premiata ditta Pecile & Bossi, il primo con un gran canestro ed il secondo con la tripla che manda le due squadre a riposo con vantaggio interno (40-38).

TERZO QUARTO
Inizio periodo con il nostro capitano protagonista: Coronica infatti ruba un buon pallone a metà campo ma purtroppo sbaglia l’appoggio da sotto, commettendo poi un paio di falli in sequenza.  L’incontro procede punto a punto a cui segue un break per l’Alma iniziato da Landi e proseguito da Parks con cinque punti consecutivi (bravo a correggere in tap in un suo libero sbagliato). I ragazzi di Dalmasson si fermano nuovamente e rimettono in gioco la Proger che, con la tripla di Bonaldi ed i due punti di Piccoli ritrovano il pareggio a quota 55. Due punti fortemente voluti da Prandin, assieme al tiro pesante di Baldasso, danno un minimo vantaggio per Trieste sul finire del terzo periodo: la partita però non è affatto chiusa.

QUARTO QUARTO
Gli abruzzesi accorciano subito le distanze con Sergio ma è a questo punto che l’Alma Trieste, trascinata dall’incitamento del pubblico, confeziona il parziale di 10-0 che dà fiducia a Pecile & CO.  Pecile, poi Pipitone, bravo a guadagnarsi un canestro da sotto, subire fallo e trasformare il libero supplementare ed infine Roberto Nelson, con qualche passaggio a vuoto ma con la bomba innescata al momento giusto. Chieti cerca di recuperare dalla linea della carità (i ragazzi di Dalmasson, come spesso accade esauriscono il bonus falli sempre troppo presto) ma è Sunshine ad illuminare il PalaTrieste con una bomba allo scadere dei 24 secondi che dà, a 2.15 dal termine, 11 punti di vantaggio per i giuliani. La squadra non commette gli errori di Matera ma, anzi, dilata il vantaggio con Baldasso e Landi. Dodici secondi di parquet anche per i giovanissimi Donda e Gobbato che vanno a sostituire Parks e Pecile, richiamati in panchina per raccogliere gli applausi del PalaTrieste. Il canestro finale di Nelson decreta la Vittoria dell’Alma Trieste sulla Proger Chieti 82-68.   
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento