← Tutte le segnalazioni

Altro

Europei 2016, Italia bella e spietata: nessuna "prima donna" ma tanta voglia di fare e stupire

Redazione



Considerazioni a freddo sulla nazionale:

- ma quanto è bello soffrire 90 minuti, e schiaffargli il 2 a 0 con uno scoglio di prepotenza in rete? GODURIA
- ok, cercherò di esser più freddo
- tatticamente micidiali, in fase di non possesso sembrava di vedere un esercito dall'alto, in ripartenza 4 tocchi e si creava la superiorità numerica. Sembra davvero che ogni minimo dettaglio sia stato curato nel profondo, lavorare lavorare lavorare. 
- gasati a palla. 24 guerrieri in campo. Si son riscaldati tutti assieme, come se dovessero andare in guerra tutti assieme. Bello, bello da morire vedere una gara del genere. 
- CHE PARTITA HA FATTO CANDREVA? QUANTO HA CORSO? 
- QUANTO HA CORSO GIACCHERINI?!
- E PELLÈ? E IL GIOCO SPORCO DI EDER? 
- Evidente: Conte ha preso 23 giocatori, nessun fenomeno, ma nemmeno nessuna prima donna (una delle prime volte in cui non c'è nemmeno una testa di c**o nello spogliatoio), totalmente intercambiabili. Ha curato la tattica, ha curato la forma fisica, ha creato un piccolo esercito, caricandosi le responsabilità sulle sue spalle e togliendole dal gruppo. Palle quadrate e pedalare.

MIE CONSIDERAZIONI

Non ricordo un europeo o un mondiale in cui non ci siamo lamentati della rosa: troppo vecchi, troppo scarsi, non bisognava convocare Balotelli, io avrei chiamato Totti, e poi le esclusioni di Baggio, Cassano, Giuseppe Rossi. Quest'anno siamo troppo scarsi, non andremo da nessuna parte, e poi dal Belgio ne prendiamo 4... Va bene, non abbiamo un vero 10, non abbiamo Totti e nemmeno Del Piero, ma abbiamo di gran lunga la difesa più forte del torneo:

- la GRANDE Germania gioca con: Hector (BABODEN????!), Boateng (se non fosse per Renzie era già in pensione!!!!11!!!), Mustafi (in crescita, ma comunque non all'altezza della difesa italiana), Howedes (MAH). Con l'Ucraina la dietro sembrava un corso di Tip-Tap per Pivot dell'NBA: ballavano, e anche scoordinati. 

- la Francia favorita: Sagna (ha già comprato la villetta con Boateng in Toscana, buon vino, bische e bestemmie (e poi è scarso dai)), Rami (sottovalutato incredibilmente dal Milan, resta un difensore da compitino, sempre meglio di Mexes), Koscienly (ho rischiato l'ictus per scriver il suo nome, non male come giocatore, ma come tutti i difensori della premier, peccano a livello tattico), Evra (pensionabile anche lui, però nulla da dire) 

- Inghilterra: Walker, Smalling, Cahill, Rose. Buonissimi singoli, ma tutti targati premier, molto (troppo) lenti i centrali, abituati ad usare il fisico fin troppo, pericolanti.

- Spagna: ecco, questi son cazzutissimi

Siamo umili, senza prime donne, compatti, curiamo i dettagli, abbiamo Conte: sono banalità, sono evidenti, ma nessuno ci crede, o almeno ci credeva.

Ora subentrerà la paura di non restare con i piedi per terra, "siamo italiani, si gasano sicuro, Ibra ce ne fa 7 di tacco". Purtroppo avrò i miei dubbi anche qui: quei quattro figli di buona donna la dietro, Buffon & Co., oltre ad esser geneticamente vincenti, oltre ad esser i figli prediletti del generale, sono anche i senatori di questo gruppo. Quindi, supponiamo che qualcuno si elevasse a campione del mondo dopo questo 2 a 0 (stento ad immaginarne uno all'interno del gruppo), immaginate solo la fine che farebbe.

Difesa fortissima, tattica e forma fisica: l'alchimia potrebbe essere quella giusta

Capitolo a parte per il Belgio

MAH. Ormai da almeno 4 anni sento sta solfa sul Belgio, un pò perchè fa figo cercare di indovinare l'outsider, un pò per FIFA, un po' per i video di Youtube... Il Belgio è il favorito su tutto, sempre.

Andiamo ad analizzarli: chi ha vinto qualcosa con il proprio club? In verità quasi tutti, se consideriamo un campionato accettabile quello belga, o quello russo, o quello olandese, se consideriamo le coppe nazionali come formanti per la mentalità vincente. Ecco, se consideriamo ciò, tutti hanno vinto qualcosa, altrimenti resteremmo con ben poco in mano: la champions l'hanno vinta solamente Vermaelen, Hazard e Lukaku (vi sfido a ricordarvi un frangente di una partita che li ha visti PROTAGONISTI nella cavalcata verso la gloria).

Ma almeno avranno un allenatore? Li allena Leo Porchetta praticamente, a.k.a. Marc Wilmots, ex giocatore a discreti livelli e qualche coppa, anche europea, portata a casa. Nel 2003 si ritira e diventa allenatore della sua ex squadra, lo SChalke04, ma dopo qualche mese si ritira per entrare in politica. Entrambe le carriere sembra vadano in maniera florida, visto che nell'estate del 2004 viene preso come allenatore dal Sint-Truiden, e chiude definitivamente nel febbraio del 2005 esonerato. 

Dal 2009 al 2012 diventa allenatore in seconda del Belgio, dopo 5 anni di nulla, per poi nel 2012 diventare il primo allenatore, per poi ieri, togliere l'unico che faceva qualcosa in più, Nainngolan, per buttare l'ennesimo funambolo in campo, così, a cazzo, sperando nel colpo di genio del singolo.

MORALE: una squadra fatta da singoli funamboli, che hanno colpi di genio, alternati al nulla cosmico, manca un collante tra i reparti, la difesa non è accettabile. Spacciarli da anni come favoriti è una cagata, possono andare bene su FIFA, ma senza Drogba col cazzo che Lukaku vinceva la champions, idem Vermaelen senza Messi e compagnia, e Hazard che la finale se l'è vista da casa. Senza Radja la nel mezzo sarebbero un circo, e il ranking FIFA è una ca***a pazzesca. E se volete sparare un outsider, andate sempre sulle squadre dell'est, che non sfigurano mai: occhio alla Croazia.

CONCLUSIONE: siamo geneticamente portati alla lamentela, siamo obiettivi quanto Pellegatti, tutti son più fighi di noi. Andiamo tutti a fare in c**o, e avanti azzurri.

Stefano Pitacco

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
TriestePrima è in caricamento