menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Triestina e Maracchi, è fatta

Ufficiale la firma del contratto tra il centrocampista triestino e la società. Maracchi si lega alla maglia alabardata per due stagioni, con l'opzione per il terzo. Le prime parole: "sono felicissimo".

Federico Maracchi torna a casa. È ufficiale la notizia della firma del centrocampista triestino classe 1988 che dopo aver girato mezza Italia tra serie B e serie C, ha voluto fortemente tornare a vestire la maglia alabardata. Una maglia che Maracchi ha sempre vissuto come la sua seconda pelle, fin dai tempi in cui esordì con l'Unione ai tempi della serie B targata Agostinelli. Al tempo dopo il fallimento Fantinel, il giovane triestino si era ritrovato a piedi e costretto a tornare tra i dilettanti dal patron del San Giovanni Spartaco Ventura.

Dai dilettanti alla serie B

Poi il passaggio a Muggia in Eccellenza e, complice un torneo estivo a Gorizia, la scintilla dell'allora Direttore Generale della Manzanese Loris Tramontin che lo porta con lui in serie D, scommettendo contro tutti, all'ombra della sedia. L'anno successivo una grande stagione a Tamai, sempre in serie D e il tanto atteso ritorno tra i professionisti con la chiamata del Treviso, dove vince la serie C2. Passa poi al Venezia dove rivince nuovamente la categoria, per poi approdare sul lago di Garda tra le fila della Feralpi Salò in  serie C. Qui un anno e mezzo molto buono, poi l'anno a Pordenone sempre in C e il ritorno in serie B, a Trapani, migliaia di chilometri lontano da casa e con l'esordio bagnato dal gol sotto la curva trapanese. Retrocede in serie C l'anno scorso, sempre con i siciliani, per rimanere sull'isola fino al mercato di gennaio di quest'anno quando ritorna nuovamente in serie B, questa volta a Novara. Poche purtroppo le presenze nel girone di ritorno, complice un infortunio alla spalla.

Di Marzio su Maracchi

Tranne la serie A, Federico ha giocato in tutte le categorie, e di questo ne ha parlato anche Gianluca Di Marzio (giornalista SkySport) nel suo blog. 

Il ritorno a casa

Ora è arrivato il momento tanto agognato. La maglia alabardata, il Rocco, le grandi motivazioni, la tifoseria e gli occhi pieni di gioia, per un ritorno quanto mai atteso. 

Bentornato a casa, Federico.    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento