menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gian Antonio Stella Oggi al Circolo della Stampa

Oggi, lunedì 20 febbraio alle 16, al Circolo della Stampa di Trieste (Corso Italia 13), il giornalista e scrittore Gian Antonio Stella parlerà sul tema "Questa politica che non sa (non vuole) tagliare i suoi costi". Introducono e coordinano Carlo...

Oggi, lunedì 20 febbraio alle 16, al Circolo della Stampa di Trieste (Corso Italia 13), il giornalista e scrittore Gian Antonio Stella parlerà sul tema "Questa politica che non sa (non vuole) tagliare i suoi costi".
Introducono e coordinano Carlo Muscatello, presidente dell'Assostampa Fvg, e Roberto Weber, presidente del Circolo della Stampa di Trieste. L'incontro fa parte del ciclo "Informazione da scoprire - Incontri con i protagonisti della professione", organizzato dall'Assostampa Fvg e dal Circolo della Stampa di Trieste, con la collaborazione dell'Ordine regionale dei giornalisti.

Gian Antonio Stella, firma di punta del Corriere della Sera, è autore di molti libri, fra cui il best seller "La casta", scritto nel 2007 con Sergio Rizzo. Sempre con Rizzo, ha da poco pubblicato "Licenziare i padreterni.
L'Italia tradita dalla casta".
Il libro racconta di un'Italia divisa tra cittadini e politici: tra operai che - oltre a essere costretti alla mobilità - rincorrono un'età pensionabile che continua ad aumentare, e consiglieri regionali che dopo 20 anni di assemblea, incassano 492mila euro di buonuscita.
Un Italia in cui "i politici politicanti italiani non riescono a capire. Non riescono a vedere, chiusi nel loro fortilizio autoreferenziale, l'insofferenza montante dei cittadini di un Paese in affanno che vive, come dice Giorgio Napolitano, 'un angoscioso presente'.
Sono così abituati ai privilegi, all'abuso del potere, all'impunità, da non rendersi conto che la loro sordità mette a rischio non solo il decoro e la credibilità delle istituzioni ma alla lunga il nostro bene più prezioso: la democrazia".
Il titolo del libro riprende un durissimo editoriale del 1919 di Luigi Einaudi che, dal Corriere della Sera, attaccava una classe politica che, anche allora, faceva troppa confusione tra soldi pubblici, economia, interessi elettorali e di bottega per accorgersi che il Paese scivolava verso il baratro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento