menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornalismo d'Inchiesta Oggi alla Lovat con Franco Fracassi

FRANCO FRACASSI ALLA LOVAT DI TRIESTE CON DUE INQUIETANTI LIBRI-INCHIESTA. OGGI,  GIOVEDI' 19 GENNAIO ALLE ORE 18,00 L'attivissimo giornalista d'inchiesta proporrà due suoi libri pubblicati recentemente da Alpine Studio: "G8 Gate" e "Piano...

FRANCO FRACASSI ALLA LOVAT DI TRIESTE CON DUE INQUIETANTI LIBRI-INCHIESTA. OGGI, GIOVEDI' 19 GENNAIO ALLE ORE 18,00

L'attivissimo giornalista d'inchiesta proporrà due suoi libri pubblicati recentemente da Alpine Studio: "G8 Gate" e "Piano Bojinka", due inquietanti documenti su altrettanti temi che non cessano di essere scottanti.
Il primo, infatti, tratta del G8 di Genova (in occasione del quale Fracassi fu soprannominato "il giornalista più picchiato"); l'altro rivela inquietanti retroscena sull'11 settembre, riguardo al quale Fracassi ha svolto sette anni d'inchiesta in trenta Paesi differenti, consultando migliaia di documenti ufficiali per raccontare le molte storie che si sono intrecciate in quell'enorme dramma collettivo.
Fracassi, famoso anche per il docu-film "Le Dame e il Cavaliere. Sesso e Potere una storia italiana", di cui è regista, ha visto dal vivo il crollo del muro di Berlino e i due colpi di stato in Russia, la caduta di Milosevic e la fine dell'apartheid in Sudafrica. Il suo passato da inviato di guerra lo ha sospinto nei meandri dei peggiori conflitti internazionali degli ultimi anni: Israele-Palestina, Angola, Iraq, Afghanistan. E Ruanda, con un genocidio da più di un milione di morti.

"G8 Gate" è l'Inchiesta definitiva sul G8 di Genova e traccia di quella triste pagine un bilancio agghiacciante. Dei molti movimenti in campo si distinguono i controversi Black Bloc, tra i quali si annidarono provocatori occulti che dopo aver colpito, si dileguavano senza essere inseguiti, lasciando che la reazione delle forze dell'ordine si abbattesse tra i presenti: i manifestanti pacifici, ignari di far parte di un copione già scritto.

Non meno inquietante è "Piano Bojinka", che prende il nome di un file trovato nel 1995 a sud di Manila, quando la polizia irruppe in un edificio sede di una cellula di estremisti islamici. Su un tavolo furono trovati dei floppy e un Pc contenente un file dal nome, appunto, "Piano Bojinka": conteneva disegni, fotografie e rapporti scritti per un piano terroristico per colpire il cuore degli Stati Uniti, lanciando aerei di linea contro edifici e simboli del potere americano.

Sono molte altre le rivelazioni sorprendenti contenute in questo libro, come quella che registra che nel gennaio 2001, in Florida, la polizia stradale fermò un'auto guidata da un ubriaco saudita, con dosi massicce di cocaina in corpo. L'uomo è iscritto nella lista nera dei terroristi internazionali, ma viene subito rilasciato per diretto della CIA, così può continuare a prendere lezioni di volo in un piccolo aeroporto locale, utilizzato anche dall'Agenzia per "voli segreti". E nove mesi dopo, si metterà alla guida di un boeing dell'American Airlines lanciato contro la torre nord del World Trade Center, a New York?. Incontro, quindi, ricco di informazioni sconcertanti raccontate da chi le ha raccolte con un lungo e meticoloso lavoro svolto in tante parti del mondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento