menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giro d’Italia 2016, la tappa del 20 maggio partirà da Palmanova

La città stellata, da sempre vocata allo sport, è stata negli anni protagonista di numerosi eventi sportivi podistici di livello internazionale quale la Unesco Cities Marathon, la Mezza maratona ed adesso con questa importante tappa del giro corona un sogno antico

La corsa ciclistica più importante del mondo, il Giro d’Italia 2016, partirà il 20 maggio da Palmanova.

«La scelta di Palmanova come partenza di una delle tappe del Giro d’Italia è sicuramente un’occasione importante – commenta il sindaco della città stellata Francesco Martines - in virtù della risonanza dell’evento su scala nazionale ed internazionale. Promuovere la notorietà della città stellata anche fuori dal territorio regionale e a sviluppare nuove forme di turismo attraverso iniziative culturali-turistiche e sportive è da sempre il nostro impegno come Amministrazione comunale. Ritengo – continua Martines - che il Giro d’Italia possa essere un’occasione di crescita ed un “richiamo” turistico unico  per tutto il territorio del palmarino».

La città stellata, da sempre vocata allo sport, è stata negli anni protagonista di numerosi eventi sportivi podistici di livello internazionale quale  la Unesco Cities Marathon, la Mezza maratona ed adesso  con questa importante tappa  del giro corona un sogno antico.

«L’idea di candidare Palmanova a tappa della gara ciclistica è nata nel 2013, durante una chiacchierata con Enzo Cainero e Guglielmo Berlasso al caffè Torinese – prosegue Martines -. Nei giorni a seguire ho inviato una lettera alla presidente della Regione Debora Serracchiani, al vicepresidente Sergio Bolzonello e a Enzo Cainero sintetizzando il perché ritenessi Palmanova la città ideale per ospitare una tappa del giro. Questi ultimi hanno prontamente accolto la proposta e dato seguito e quindi  oggi siamo come comunità pronti a ringraziarli».

La città infatti si presta per la sua baricentricità geografica, che la pone al crocevia della rete autostradale regionale, per la sua vicinanza alla Slovenia e all’Austria, per le aree dismesse all’interno delle cinta murarie che possono essere messe a disposizione per le operazioni di allestimento e assistenza durante la gara e per la vicinanza all’Ospedale palmarino, ad essere una location davvero ideale.

«Quella di Palmanova si appresta ad essere una tappa entusiasmante, tra le più spettacolari e suggestive del Giro d'Italia. Il percorso ciclistico darà la possibilità a tutti gli appassionati di trascorrere momenti indimenticabili, di godere di meravigliosi paesaggi come il grande parco urbano dei bastioni formato dalle tre cinte murarie di epoca rinascimentale e napoleonica, o la stupenda Piazza Grande, l’antica piazza d’armi, che oggi rappresenta il fulcro della vita cittadina e il cuore del suo centro storico e di vivere in prima persona la gara» continua Martines.

La perfetta e integra forma di stella a nove punte, che rende Palmanova unica nel suo genere, sarà inoltre una cartolina spettacolare per le riprese aeree della rinomata gara ciclistica e accrescerà la curiosità verso questa località.

«Ritengo che la visibilità e la portata mediatica di questo evento di portata internazionale  e l’aver avviato il percorso verso il riconoscimento Unesco per l’accoglimento della candidatura a patrimonio dell’umanità, attraverso un itinerario turistico culturale che valorizzi questi luoghi, metterà in rete un’offerta attiva per i turisti provenienti da tutto il mondo» conclude Martines.

L’appuntamento con la conferenza stampa d’anteprima del Giro d’Italia 2016 e Gran Fondo Giro d’Italia in Friuli Venezia Giulia è lunedì 21 settembre, alle ore 10.30, nella sede della Protezione civile di via Natisone 43 a Palmanova. All’evento saranno presenti il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, il vicepresidente Sergio Bolzonello, gli assessori regionali Paolo Panontin e Cristiano Shaurli, il direttore generale di RCS Sport, Paolo Bellino, il direttore del Giro, Mauro Vegni, il presidente del Comitato organizzatore della 13a tappa del Giro 2016, Enzo Cainero e il sindaco della città stellata, Francesco Martines.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento