Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Giuseppe Civati Oggi a Trieste alle 17.45. I Punti del suo Programma

Il candidato alla segreteria del Pd sarà oggi alle 17,45 al Molo IV (ingresso Porto Vecchio, piazza Duca deli Abruzzi) per un incontro-intervista con Roberto Weber.Con la Segreteria del PD a Giuseppe Civati scelte di campo nette:•       Un PD...

Il candidato alla segreteria del Pd sarà oggi alle 17,45 al Molo IV (ingresso Porto Vecchio, piazza Duca deli Abruzzi) per un incontro-intervista con Roberto Weber.

Con la Segreteria del PD a Giuseppe Civati scelte di campo nette:
? Un PD orientato a sinistra, una sinistra plurale fatta dai partiti, dalle associazioni, dai movimenti, dai singoli cittadini che credono nell'uguaglianza delle opportunità.
? Una sinistra ulivista e fortemente europeista che vada da Rodotà a Prodi, ancorata ai valori della nostra Costituzione.
? Cambiare il partito, senza negarlo, recuperando il rapporto tra base ed eletti e aumentando la partecipazione politica, anche attraverso forme di adesione nuove.
. NO a conflitti di interesse ad ogni livello: è anche per questo che il Ministro Cancellieri deve dimettersi, i politici, a partire da quelli in posizione di responsabilità devono essere di esempio
? NO alle larghe intese e al ricatto dell'emergenza: si vari la legge di stabilità, si proceda all'abolizione del Porcellum per un sistema uninominale e poi parola all'elettorato in primavera, se non si aprono spazi politici nuovi a causa dell'arroccamento di M5S. Questo congresso è un'occasione unica, forse l'ultima per un deciso cambio di rotta, e non va sprecata.
E' il momento di ripensare il centrosinistra nel suo complesso, dandogli un'identità chiara e vincente.
All'idea di un cambiamento senza partito e a quella di un partito senza cambiamento noi contrapponiamo l'idea di un cambiamento profondo del Partito Democratico e dell'intera politica del Paese.


Un appello ai delusi
Bene puntare a intercettare i voti in uscita dal centrodestra, ma prima bisogna recuperare gli elettori del nostro campo, a partire dai 26 milioni di italiani che hanno detto SI ai referendum sull'acqua pubblica.

Tra le elezioni del 2008 e quelle del 2013 il PD ha perso 4 milioni di voti. A Trieste ne abbiamo persi 15mila, passando da 49mila a 34mila.

Rivolgiamo un appello caloroso e accorato ai nostri elettori delusi, che si sono astenuti o che hanno optato per M5S.
Dopo la giusta indignazione e la frustrazione per le troppe scelte mancate, l'8 dicembre abbiamo a portata di mano la possibilità del riscatto, sostenendo numerosi Civati e la sua proposta, che dal lavoro, ai diritti civili, alla difesa dell'ambiente, delinea un programma moderno e per questo rivoluzionario per l'Italia. E' fondamentale partecipare alle Primarie, perché le cose cambiano cambiandole.

La nostra Trieste

Abbiamo un'idea di Trieste "città intelligente" in grado di affrontare in maniera innovativa le sfide sociali, ambientali, civili, culturali ed economiche. Vogliamo per la nostra città il raggiungimento entro il 2020 degli obiettivi della Strategia europea 20-20-20 (riduzione del 20% di emissioni di Co2, aumento del 20% del ricorso a fonti energetiche rinnovabili, riduzione del 20% dei consumi energetici).
Pensiamo sia necessario promuovere lo sviluppo economico e la crescita occupazionale favorendo la nascita di imprese innovative promuovendo vigorosamente l'interazione con i mondi della formazione e della ricerca.

I nostri riferimenti sono quelli indicati nelle linee guida europee:
- crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva
- innovazione e società digitale

- compatibilità ambientale, mobilità compatibile
- pari opportunità e valorizzazione delle competenze

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Civati Oggi a Trieste alle 17.45. I Punti del suo Programma

TriestePrima è in caricamento