GS San Giacomo presente alla 100 km del Passatore

Anche Trieste presente alla storica gara podistica internazionale che dal 1973 attraversa l’Appennino tosco-romagnolo da Firenze a Faenza. Tutti gli atleti sono riusciti a portare a termine la gara entro il tempo limite di 20 ore

Presente anche il GS San Giacomo alla 100km del Passatore il 25-26 maggio 2019. Si tratta di una gara podistica internazionale che dal 1973 attraversa l’Appennino tosco-romagnolo da Firenze a Faenza. Sono stati ben 3500 i partecipanti che "con tanti sacrifici si sono cimentati lungo tutto il percorso partendo dalla Toscana per arrivare in Emilia Romagna, giorno e notte senza mai fermarsi". Scrive il Gruppo Sportivo in una nota stampa.

"Da Trieste sono partiti fiduciosi e tutti sono riusciti a portare a termine la gara entro il tempo limite di 20 ore! Una corsa su strada lunga 100 chilometri che ha lasciato ad ogni atleta qualcosa di veramente emozionante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Trieste hanno partecipato alla gara: Dora Bandel (GS San Giacomo), Susanna Cociancich (San Giacomo), Livia Bardella (Podistica Fiamma Trieste), Lo Cascio Dorotea (A.La Sbarra Roma), Cudicio Maurizio (GS San Giacomo), Stefano Spedicati (Evinrude TS).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento