rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Sport

Hockey in-Line: l'Edera Espugna Asiago

L’Edera voleva fortissimamente la vittoria per riprendere quel cammino di sole vittorie bruscamente interrottosi, suo malgrado, ai quarti di finale di Champions. Voleva altresì dimostrare di poter sopperire all’assenza degli sloveni ed anzi di...

L'Edera voleva fortissimamente la vittoria per riprendere quel cammino di sole vittorie bruscamente interrottosi, suo malgrado, ai quarti di finale di Champions. Voleva altresì dimostrare di poter sopperire all'assenza degli sloveni ed anzi di essere, grazie all'inserimento del finnico Tiinus, ancora più forte.

Con più minuti a disposizione, i due nordamericani hanno dato una chiara ed inequivocabile dimostrazione della loro forza e del loro valore: sei gol (il primo gol attribuito a Laricchia è stato in effetti realizzato ad Tiinus), un numero imprecisato di pali, un susseguirsi di giochi d'alta scuola, una minaccia continua per le difese avversarie.

E dire che, finché c'erano gli sloveni, erano solamente la seconda linea, non facevano parte dello special team e il loro minutaggio medio era nettamente inferiore a quello dei quattro di Lubiana. Misteri dell'hockey?

Laricchia ed Hammond scatenati quindi, ben coadiuvati in attacco da Tiinus (buona la prima) e dai tre difensori Frizzera (un gol e due assist), Montanari (impeccabile la sua prestazione) e Ottino (doppietta per lui).

L'Asiago è rimasto in partita per 35 minuti grazie anche alla splendida giornata del goalie Stella, crollando proprio quando avrebbe dovuto far valere la maggior profondità del proprio roster. Ed invece, dal 34.08 al 37.51. Laricchia ed Hammond hanno messo in cassaforte il match con 4 stoccate consecutive che avrebbero steso un elefante.
Sul 10-5 largo ai giovani e così si sono visti in campo i sedicenni Dudine che ha rilevato a guardia della gabbia un attentissimo e reattivo Peruzzi, De Vonderweid, Pittani, Raimondi e Valcareggi.

Riprende quindi la corsa dell'Edera che, in campionato, ha una media realizzativa extraterrestre grazie ai 77 gol realizzati nei sette match finora disputati.
Ora due giorni di pausa, poi martedì si torna in campo per la finale di ritorno della Coppa Italia.
E sarà ancora Asiago-Edera, protagoniste dell'ennesimo capitolo della loro sfida infinita.

Asiago-Edera 7-10 (primo tempo 2-2)

ASIAGO VIPERS: Stella G., Chiesa; Mosele, Petrone, Rossi, Lamonaca, Tessari L., Sartori, Rigoni A.; Stella S., Tessari F., Rigoni Se., Ceschini, Tessari N., Carli, Strazzabosco.
All.: Fabio Forte.
EDERA TRIESTE: Peruzzi, Dudine; Frizzera, Montanari, Ottino, Tiinus, Hammond, Laricchia, Pittani, Dewonderveid, Raimondi, Valcareggi.
All.: Igor Hribersek.
Arbitri: Marri e Gufler S.
Reti. Pt: 6'25" Tiinus (E), 9'20" Hammond (E), 11'22" Rigoni S. (A), 17'44" Tessari L. (A). St: 5'19" Sartori (A), 9'08" Laricchia (E), 10'07" Laricchia (E), 11'18" Hammond (E), 12'51" Laricchia (E), 14'31" Sartori (A), 16'37" Laricchia (E), 17'53" Tessari F. (A), 18'14" Ottino (E), 18'35" Ottino (E), 20'13" Frizzera (E), 22'15" Sartori (A), 24'39" Ceschini (A).
Classifica. Edera Trieste ** punti 21; Sportleale Monleale ** 18; Diavoli Vicenza ** 16; Milano 24 * 14; Rigoni di Asiago Vipers * 13; Cittadella * 9; Ghosts Padova ** 8; Empoli * 6; Mammuth Latina ** 3; Lions Arezzo 0. (* partite in meno).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hockey in-Line: l'Edera Espugna Asiago

TriestePrima è in caricamento