Venerdì, 19 Luglio 2024
Sport

I Biancoscudati Padova espugnano il Rocco: la Triestina esce sconfitta 3-1.

16.45 - La capolista colpisce con Petrilli, Ilari e Zubin nel finale. Di Giannetti la rete che aveva dato qualche speranza di rimonta alla formazione alabardata.

La Triestina non riesce a fermare la capolista che, senza strafare, riesce a sfruttare meglio le occasioni create, aggiudicandosi per 3-1 il derby triveneto con l'Unione Triestina. I ragazzi di Ferazzoli sono stati propositivi solamente nella ripresa ed hanno cominciato ad attaccare con maggior convinzione solamente dopo aver subito la seconda rete. Infatti, sono riusciti a ridurre subito le distanze con Giannetti ed hanno creato ancora un paio di occasioni con Rocco, che ha colpito anche la traversa. Traversa anche per il Padova che, nel finale, ha chiuso la partita con Zubin con la squadra alabardata sbilanciata in avanti a cercare la rete del pari. Buona la prova di Proia a centrocampo mentre Manzo, non in perfette condizioni, ha giocato solamente il primo tempo. Alla fine della partita applausi di incoraggiamento sono arrivati dalla curva Furlan, mentre la squadra ospite è andata a ringraziare i propri tifosi sotto la curva Trevisan. I risultati parlano della sconfitta del Kras e dei pareggi di Legnago e Giorgione. La salvezza diretta è a cinque punti e perciò tutto è ancora in ballo. Forza Unione, a partire dalla trasferta di domenica prossima a Montebelluna!

PRIMO TEMPO

Dopo cinque minuti, gioco prevalente a centro campo, con le due curve che sostengono le rispettive squadre. Al 7° primo tiro in porta del Padova con Amirante: il tiro è debole ed è facilmente bloccato da Di Piero. Al 15° ammonito Proia per comportamento scorretto. Al 20° il Padova passa in vantaggio con un eurogol di Petrilli che da circa 30 metri fa partire un tiro che si infila sotto l’incrocio dei pali. Risponde subito la Triestina con un calcio di punizione dal limite che viene deviato in angolo da Petkovic. Nessuno sviluppo sul corner. Al 23° ci prova ancora Petrilli ma Di Piero è bravo a respingere. Alla mezzora brividi per i tifosi alabardati: Di Piero svirgola un appoggio difensivo ma per fortuna sbaglia anche l’attaccante veneto, che probabilmente non si aspettava un tale regalo. Al 35° Triestina vicina al pari con un’incursione di Rocco che appoggia in mezzo, ma la palla è troppo alta per Bedin. Al 44° ammonito Cunico per plateale fallo su Proia. Un minuto di recupero. Al 46° l’arbitro Di Gioia manda le squadre negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

La Triestina sostituisce Manzo con Giordano e Antonelli con Milicevic. Partono all’attacco i ragazzi di Ferazzoli che guadagnano un angolo con Giordano. Nessuno sviluppo sul corner.  Al 12° minuto raddoppio del Padova con Ilari, che raccoglie un pallone proveniente dalla sinistra e batte a rete in scivolata. Un minuto dopo gli alabardati riducono lo svantaggio con Giannetti, lesto a deviare in acrobazia alle spalle di Petkovic.  Sale l’incitamento del pubblico del Rocco.Al 17° ancora pericoloso il Padova con un tiro di Amirante, alto sopra la traversa. Al 20° il Padova sostituisce Cunico con Zubin. Al 22° veneti vicini alla terza rete ancora con Amirante che, di testa, appoggia la palla sulla parte alta della traversa. Al 27° alabardati vicino al pari grazie ad un errato disimpegno del portiere ospite; la palla viene recuperata da Rocco che salta la difesa e batte a rete da posizione defilata: il pallone esce di un soffio sul fondo dopo aver attraversato la porta padovana. Al 31° il Padova sostituisce Petrilli con Sentinelli. Un minuto dopo ammonito Bedin per gioco scorretto. Al 36° la Triestina sostituisce Proia - uscito tra gli applausi - con Gusella. Al 37° ammonito Mazzocco per gioco scorretto. Sul conseguente calcio di punizione battuto dal neo entrato Gusella, la deviazione di Rocco colpisce la parte alta della traversa e esce sul fondo. Al 42° ci prova ancora Rocco di testa ma la palla esce sopra la traversa. Al 44° miracolo di Di Piero che devia in angolo una botta a colpo sicuro di un attaccante veneto. Al 45° la lavagna luminosa segna quattro minuti di recupero. Al 46° Rocco, in piena area di rigore, si trova tra i piedi la rete del pareggio ma tira debolmente e Petkovic para senza difficoltà. Al 47° gli alabardati subiscono la terza rete in contropiede con Zubin che, al termine di una veloce triangolazione, non ha difficoltà a battere Di Piero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Biancoscudati Padova espugnano il Rocco: la Triestina esce sconfitta 3-1.
TriestePrima è in caricamento