Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Insulti al radiocronista triestino, Ravenna: «Scuse già espresse a fine partita alla Pallacanestro Trieste e al professionista»

La società sottolinea che «non vi sono riscontri e testimonianze di alcun tipo a proposito della presunta aggressione e che questo tipo di episodi non appartengono alla città e al tifo giallorosso»

foto Basket Ravenna

«In merito al fatto denunciato dal radiocronista di Trieste, OraSì Ravenna precisa, non avendo riscontri e testimonianze di alcun tipo a proposito della presunta aggressione, che questo tipo di episodi non appartengono alla città di Ravenna e al tifo giallorosso, nè tanto meno a una società che ha fatto dell’accoglienza la principale via da seguire e che da sempre si caratterizza per la presenza di famiglie e bambini al palazzetto».

Una nota ufficiale del Basket Ravenna vuole chiudere la vicenda raccontata da Emilio Ripari, addetto stampa dell'Alma Pallacanestro Trieste e radiocronista di Radio Attività, che aveva denunciato di essere stato minacciato dai tifosi di casa che avevano "invaso" l'area dedicata alla stampa: «La società ribadisce comunque le scuse già espresse a fine partita alla Pallacanestro Trieste e al radiocronista, che pare non aver potuto svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi, e si impegnerà inoltre a migliorare quella che è la postazione riservata ai cronisti ospiti, per fare in modo che non si possano ripetere situazioni di questo tipo, nonostante nella stessa zona in precedenza non si siano mai verificati episodi di questo genere nei due anni trascorsi al Pala De Andrè».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti al radiocronista triestino, Ravenna: «Scuse già espresse a fine partita alla Pallacanestro Trieste e al professionista»

TriestePrima è in caricamento