menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Jazz d'Autore Stasera al Colonial

Ancora un appuntamento dedicato al jazz d'autore al Colonial Superclub di via Canalpiccolo 2/c a Trieste. Stasera alle 21.30 concerto dei Flampet Horns guidati da Stefano Franco e composti da tre solisti regionali di livello assoluto: Flavio...

Ancora un appuntamento dedicato al jazz d'autore al Colonial Superclub di via Canalpiccolo 2/c a Trieste.

Stasera alle 21.30 concerto dei Flampet Horns guidati da Stefano Franco e composti da tre solisti regionali di livello assoluto: Flavio Davanzo, Giuliano Tull e Maurizio Cepparo. Ingresso libero con consumazione obbligatoria.

In questa formazione la tromba, il trombone tenore, il sax tenore e il sax contralto ricoprono esattamente le necessità polifoniche, rendendo gli arrangiamenti - cuciti su misura per il pianismo di Franco - completi dal punto di vista sonoro e timbrico.

I Flampet Horns si destreggiano tra accompagnamenti, assoli e i famosi ?specials? posti all'interno delle canzoni jazz quasi a ricreare le atmosfere delle Big band.

La sezione fiati è così composta: Flavio Davanzo è particolarmente conosciuto e apprezzato a livello nazionale. Ha suonato con Toni Scott, Kenny Wheeler e John Taylor l e la sua lunga e proficua collaborazione con Giancarlo Schiaffini è sfociata in 4 anni di dischi e concerti in Italia e all'estero. Da 2 anni insegna tromba jazz al Conservatorio di Udine. Al suo attivo vanta una trentina di incisioni come turnista e alle spalle ha una lunga attività di arrangiatore presso il teatro Miela di Trieste.

Il triestino Giuliano Tull, grande appasionato e un dei migliori sassofonisti jazz della regione e non solo, ha collaborato con Dado Moroni, Fabrizio Bosso, Giovanni Maier (solo per citarne alcuni) e si è esibisto sui palchi di numerosi festival trai più prestigiosi a livello internazionale, tra Francia, Serbia e Bosnia.

Maurizio Cepparo, trombonista jazz udinese dal suono inconfondibile che ricorda molto le sonorità di J.J. Johnson, si esibisce da anni insieme ai più importanti musicisti della regione, cimentandosi con successo in vari contesti e generi musicali.

ll programma della serata verterà su alcuni standard del mainstream jazz: classici senza tempo e di estrema godibilità anche per un pubblico composto non solo da jazzofili (proprio quella categoria trasversale che con un programma di grande qualità, ma adatto appunto a tutti i palati, Stefano Franco intende richiamare al jazz club) firmati (tra gli altri) da Duke Ellington, Count Basie, Chuck Berry.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

social

Come cucinare una carbonara perfetta: la ricetta originale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento