Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

L'Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste supera 85-64 l'Orsi Tortona e pareggia la serie degli ottavi di playoff

00.45 - tutto sarà deciso in gara-5 che si disputerà fra due giorni a Casale Monferrato. Da verificare le condizioni fisiche di Parks, uscito dopo metà gara per un colpo alle costole.

Dopo la sconfitta di sabato scorso, che ha rimesso la serie nelle mani degli Orsi di Tortona, si è disputata al PalaTrieste “Cesare Rubini” la quarta partita degli ottavi di finale playoff serie A2 2015/16; una contesa che poteva già emettere un verdetto….ma così non è stato poiché l’Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste che, come sottolineato da Stefano Bossi in sala stampa, ha rispolverato la tempra e l’intensità difensiva che l’ha contraddistinta nella fase finale della stagione regolare si è aggiudicata con largo margine (85-64) gara 4, costringendo Tortona alla quinta e decisiva partita che si disputerà giovedì 11 maggio a Casale Monferrato. Partita intensa sin dall’inizio con le due formazioni che schierano i seguenti quintetti: Parks, Bossi, Nelson, Pecile e Landi per l’Alma; Spissu, Reati, Marks, Iannilli e Brooks per l’Orsi Tortona. Primo allungo triestino subito ricucito da Brooks. Periodo in equilibrio con le triple di Reati e Simoncelli che danno il vantaggio ai piemontesi. Nella parte finale del quarto l’Alma opera un break di 7-0 firmato tutto da Nelson (24-19). Nel secondo quarto iniziale accelerazione dei ragazzi di Dalmasson grazie a Bossi ed alla tripla di Baldasso. Animi alquanto accesi in campo e sugli spalti: fallo tecnico a Pipitone ed analoga sanzione nei confronti di Marks. Il Palatrieste trasmette una carica formidabile e spinge i biancorossi a produrre un parziale complessivo di 19-3 con in mezzo l’infortunio di Parks, uscito a 2.30 alla fine del periodo per un probabile colpo alle costole. Nel finale saltano i nervi anche a Brooks che, oltre a commettere fallo si fa fischiare un tecnico (quarto fallo personale), costringendo coach Cavina a richiamarlo in panca. Le squadre vanno al riposo lungo con un vantaggio importante per l’Alma (50-25). Il terzo quarto inizia con il libero realizzato da Nelson, con Tortona che cerca in qualche modo di rientrare con i punti di Spissu e quelli di Marks, prevalentemente dalla lunetta. Nell’ultima parte del quarto si rivedono Landi e Nelson e l’Alma chiude il periodo con il massimo vantaggio di 28 punti (67-39). L’ultimo periodo inizia con una zampata degli Orsi che, grazie ad un Simoncelli in totale trance agonistica, autore di quattro triple consecutive realizzate, recuperano in meno di cinque minuti dal -28 al -16. Quattro punti importanti di Pecile spezzano l’inerzia a favore di Tortona ma è ancora la tripla di Reati che avvicina Tortona (72-60). Nel frattempo Dalmasson getta nella mischia Ferraro ed è proprio lui che, con un bel tiro in sospensione ed una successiva tripla, tiene a distanza la formazione ospite. La tripla di Pecile a 44 secondi dalla sirena ed il recupero difensivo di Enrico Gobbato con i meritati due punti che chiudono le ostilità sul punteggio di 85-64. Per l’Alma tutti i giocatori hanno dato il loro contributo di punti: dai 20 di Nelson ai 13 di Pecile, passando ai 12 di Bossi sino ad arrivare ai 5 di Ferraro ed ai 2 di Gobbato. Per gli ospiti 17 punti di Simoncelli (realizzati quasi tutti nel quarto quarto), 12 di Marks ed 11 di Brooks. Anche questa volta superate, anche se di poco, le 4000 presenze al PalaTrieste (4080 per la precisione). Tra due giorni a Casale Monferrato l’epilogo di questa combattuta serie di ottavi di finale; con l’Alma ritrovata di questa sera le sensazioni per la trasferta in Piemonte sono senz’altro positive, attendendo però dallo staff medico notizie sullo stato di salute di Parks.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste supera 85-64 l'Orsi Tortona e pareggia la serie degli ottavi di playoff

TriestePrima è in caricamento