Giovedì, 16 Settembre 2021
Sport

L'Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste supera l'Orasì Ravenna 74-68 e resta in corsa per un posto nei playoff

00.30 - Dopo una convincente prima parte di gara, i biancorossi subiscono la rimonta ravennate, ma conservano nel minuto finale la lucidità necessaria a conquistare due importanti punti

La ventiseiesima giornata del  campionato di serie A2-Est ha proposto al PalaTrieste la sfida  tra l’Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste e l’Orasì Ravenna;  davanti alle telecamere di Sky  Sport ed a 3220 spettatori, tra i quali una ventina di “leoni bizantini” sistemati dietro la panchina ospite, la squadra di coach Dalmasson si è imposta sulla formazione romagnola con il punteggio di 74-68. Alma dai due volti: per due quarti e mezzo concentrata in difesa e molto precisa in attacco; nella parte finale di gara, dopo aver acquisito il massimo vantaggio (24 punti), i giuliani perdono l’ardore agonistico dei primi venti minuti, dando fiducia all’Orasì che, trascinata da un imprendibile Deloach, ha strappato all’Alma l’inerzia della gara riuscendo man mano a ridurre lo svantaggio fino al possibile pareggio –non riuscito – con lo sbaglio dalla lunetta di Malaventura. Con un Parks più efficace in fase difensiva che in fase offensiva (10 punti e 12 rimbalzi), è stato Nelson, soprattutto nella prima parte di gara, a fare la differenza (20 punti e 3 assist) e Bossi, sempre più determinante (17 punti e  6 rimbalzi). Buona prestazione difensiva per Pipitone, autore di almeno tre anticipi puliti su Smith. Per la quadrata formazione ospite 29 punti di Deloach, vero ispiratore della rimonta dell’Orasì e 15 punti di Smith. Con questa vittoria l’Alma supera l’Orasì, in virtù della doppia vittoria negli scontri diretti. Settima posizione in classifica e, fra quindici giorni, fondamentale scontro a Treviglio contro la Remer.      
PRIMO QUARTO
L’Alma-Agenzia per il Lavoro parte con Parks, Bossi, Coronica, Nelson e Pipitone; l’Orasì risponde con Smith,Deloach, Malaventura,  Rivali e Masciadri. Partenza biancorossa firmata Roberto Nelson con quattro punti consecutivi, ai quali risponde Ravenna con la coppia statunitense Smith/Deloach. La difesa individuale ordinata da coach Dalmasson dà i suoi frutti ed i biancorossi confezionano un primo parziale di 11-0, propiziato dalla coppia Nelson-Bossi, ispirata in questo primo periodo che, con un’altra tripla a testa, consentono all’Alma di chiudere il quarto avanti  21-8, con Ravenna in difficoltà contro la difesa triestina.

SECONDO QUARTO
L’Alma allunga ancora con la tripla di Baldasso mentre per Ravenna Deloach e Smith cercano in qualche modo a ricucire il divario. Arriva il primo punto di Parks mentre Baldasso riprova con successo il tiro dai 6.75. Per i romagnoli è ancora la coppia USA a cercare di incidere in attacco ma Trieste risponde ancora con Bossi e Pipitone. Con i due punti di Deloach il secondo quarto si chiude con il vantaggio interno 41-23.

TERZO QUARTO
Partono meglio i giallorossi ospiti, sostenuti dai propri tifosi, con 4-0 di Masciadri e Deloach: rispondono i nostri con Parks e Nelson. Importante poi la tripla di capitan Coronica che tiene Ravenna a -18 (48-30). I biancorossi allungano con cinque punti consecutivi di Bossi, che danno il +24, massimo vantaggio per la formazione triestina. La prima tripla dell’Orasì, trovata da Raschi dopo innumerevoli tentativi, dà fiducia agli ospiti che, con un parziale di 10-2 confezionato principalmente da Raschi e Deloach, chiudono il terzo quarto sotto di 15 punti (58-43).

QUARTO QUARTO
Ad inizio periodo l’inerzia della gara rimane nelle mani di Ravenna, anche se Pecile trova quattro punti importantissimi per l’economia dell’incontro. Gli ospiti ritrovano la mano calda dalla distanza con Casini ma soprattutto con Deloach che segna da tutte le posizioni, trascinando anche Masciadri che con due triple riporta i suoi a due soli punti dall’Alma. Nell’ultimo minuto di gioco il pubblico del PalaTrieste trascina i ragazzi di Dalmasson;  Malaventura fa 1 su 2 dalla lunetta e non riesce ad agganciare i biancorossi che, con una conclusione da sotto di Nelson, mettono in cassaforte la partita. I romagnoli non riescono più a segnare mentre Pecile e Bossi dalla lunetta sanciscono la vittoria dell’Alma-Agenzia per il Lavoro sull’Orasì Ravenna per 74-68. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alma-Agenzia per il Lavoro Trieste supera l'Orasì Ravenna 74-68 e resta in corsa per un posto nei playoff

TriestePrima è in caricamento