menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Massimiliano Rossetti

Foto Massimiliano Rossetti

L'Alma conquista la Supercoppa LNP 2017 Old Wild West

Superata 88-78 la De' Longhi Treviso dimostrando grande lucidità nella gestione del finale di gara

Si è disputata all’Alma Arena la sfida tra l’Alma Pallacanestro Trieste e l’Universo Basket De’ Longhi Treviso, valida per l’assegnazione della Supercoppa LNP 2017 Old Wild West. Davanti a circa 2000 spettatori ed alla fine di una gara combattuta l’Alma ha conquistato il trofeo superando la De’ Longhi Treviso 88-78. Nel pomeriggio il terzo posto è stato conquistato da Biella, uscita vittoriosa 76-74 nei confronti dell’Orasì Ravenna. Come già detto, il trofeo è dell’Alma ed è anche il primo titolo conquistato dal Presidente Gianluca Mauro, entusiasta di questa vittoria, che confida di raggiungere la quota di 3000 abbonamenti. Per coach Dalmasson è stata una partita combattuta, anche se avrebbe voluto un confronto tra due squadre in formazione completa. Per i biancorossi il miglior realizzatore è stato Cittadini, con 18 punti ed 8 rimbalzi, nominato dai giornalisti miglior giocatore della finale. A seguire 16 punti per Green e Cavaliero e 14 per Baldasso. Per gli ospiti da segnalare i 28 punti di Brown ed i 21 di Sabatini.

PRIMO QUARTO

L’Alma parte con Coronica, Fernandez, Green, Cavaliero e Cittadini; la De’ Longhi risponde con Brown, De Zardo, Musso, Barbante e Fantinelli. Rompe subito il ghiaccio Cavaliero da tre; Brown realizza due punti per Treviso. Trieste allunga con un parziale di 7-0 targato Cittadini e Cavaliero ma Treviso ricuce subito con due punti più libero supplementare di Brown e tripla di Musso. Nuovo parziale giuliano di 7-0 con un 5-5 a cronometro fermo di Cavaliero e Fernandez. Il periodo si dimostra alquanto combattuto perché arriva la replica della formazione trevigiana con un controbreak della coppia Imbrò-Sabatini (19-19). Dopo i due punti di Cavaliero la De’ Longhi mette per la prima volta la prua davanti con la tripla di Imbrò ed allunga con i liberi di Antonutti. Il quarto si chiude con il canestro più libero supplementare di Prandin e con il vantaggio biancorosso (28-27).

SECONDO QUARTO

Nuovo vantaggio trevigiano con Brown ma Trieste è reattiva e soprattutto precisa dalla lunetta: con il canestro più libero supplementare di Green ed i quattro liberi di Cittadini, che si fa sentire sotto il tabellone avversario, i biancorossi si riportano avanti di sei punti (29-35). Con la tripla di Fernandez l’Alma allunga ancora ma nel finale di quarto la squadra di coach Pillastrini lotta con caparbietà su ogni pallone e confeziona un parziale di 11-0, ribaltando l’inerzia della gara. Alma in difficoltà e ne è testimone Baldasso che dopo una palla persa si fa fischiare un fallo antisportivo che si può definire “di frustazione”. A metà gara vantaggio trevigiano 44-40.

TERZO QUARTO

L’Alma ricomincia in maniera positiva, ricuce subito lo strappo e ritorna sul +6 con i punti di Cittadini, Cavaliero e Green (52-46). I ragazzi di Dalmasson tengono a distanza Treviso e Baldasso si sblocca mettendo a segno un importante tiro dall’arco. Sono 8 i punti di vantaggio con i quali l’Alma si appresta ad affrontare gli ultimi dieci minuti di gara (68-60).

QUARTO QUARTO

I migliori interpreti per la De’ Longhi, ovvero Brown e Sabatini, ricuciono lo svantaggio ospite, Baldasso trova un’altra tripla di importanza capitale, ma i veneti sono sempre attaccati, con in più la tegola dell’infortunio a Cavaliero (distorsione alla caviglia da valutare) e la parità raggiunta da Antoniutti (74-74). Treviso, in chiara difficoltà con le rotazioni perde la lucidità che fino a quel momento l’aveva contraddistinta e non riesce a contenere la marea biancorossa, trascinata da un rinato Baldasso (parziale di 12-0 con 6 punti del numero 11 biancorosso). I quattro punti di Brown ed i due punti di Green sanciscono la vittoria dei ragazzi di Dalmasson 88-78  nei confronti della quadrata formazione guidata da coach Pillastrini.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento