Sport

L'Alma Pallacanestro Trieste supera la coriacea De' Longhi Treviso 91-83 e rimane da sola in vetta (FOTO)

Dopo un avvio complicato, i biancorossi costruiscono nella seconda parte di gara la settima vittoria su altrettante partite

La settima giornata del campionato di pallacanestro Serie A2 “Old Wild West”, girone Est, ha proposto all’Alma Arena l’incontro tra l’Alma Pallacanestro Trieste e la De’ Longhi Treviso. Pubblico delle grandi occasioni con il magnifico colpo d’occhio dei 6086 presenti con circa 200 tifosi giunti da Treviso. Alla fine di quaranta palpitanti minuti l’Alma Pallacanestro Trieste si è imposta sulla De’ Longhi Treviso con il punteggio di 91 a 83. Due anime per la formazione di coach Dalmasson: nei primi due quarti una discreta prestazione in attacco ma qualche passaggio a vuoto in difesa, con Treviso più reattiva che, soprattutto con Brown, concludeva con eccessiva facilità sotto canestro (numerose sono state le schiacciate dello statunitense) oppure puniva Trieste dalla distanza (71% nelle triple a metà gara); nello spogliatoio i ragazzi in casacca biancorossa si sono certamente confrontati e sono tornati in campo con la mentalità giusta, più attenti in difesa e pronti a ripartire in contropiede. È stata pertanto Treviso a trovare difficolta nel difendere soprattutto su Da Ros che ha dispensato assist su un sempre più determinante Baldasso che, con i 21 punti realizzati e 8 su 9 al tiro, è risultato il migliore dei suoi. In sala stampa Pillastrini ha elogiato Trieste per la grande qualità a tiro ma ha dispensato confortanti parole anche per i suoi ragazzi, interpreti di una solida partita e capaci di mostrare buone cose. Per coach Dalmasson la squadra ha cambiato approccio nella seconda parte di gara, non si è abbattuta nei momenti difficili ed ha trovato nel gioco di squadra la forza per ribaltare il risultato. Detto di Baldasso con 21 punti, 17 sono quelli realizzati da Green; 14 per Fernandez con due triple fondamentali nel finale. 12 punti per un positivo Cavaliero ed 11 punti con  ben otto assistenze per Da Ros. Per gli ospiti 23 punti di Brown e 14 di Matteo Negri. L’Alma parte con Fernandez, Green, Baldasso, Da Ros e Cittadini ; la De’ Longhi schiera Brown, Sabatini, Bruttini, Musso ed Imbrò. Il primo canestro è ospite con Bruttini ma l’Alma rompe subito il ghiaccio con Green che schiaccia a canestro su assist di Cittadini. Successivo canestro più libero supplementare di Fernandez (5-2). Pesante la tripla più libero supplementare di Imbrò che riporta avanti Treviso. Partita molto intensa con Green nuovamente a segno con risposta di Sabatini dalla lunetta. Alma nuovamente in vantaggio grazie al canestro più libero supplementare di Da Ros. Primo tentativo di fuga per gli ospiti con un parziale di 7-0, con alcune discutibili decisioni arbitrali (14-22). I giuliani recuperano parzialmente con un altro canestro più libero di supplementare ma dall’altra parte Negri trova una tripla quasi allo scadere dei 24 secondi, nonostante l’efficace difesa triestina. Con quattro liberi nel finale di quarto, Fernandez e Loschi riportano sotto l’Alma (23-27). Il secondo quarto inizia sotto il segno di Baldasso che con tripla prima ed un canestro da sotto confeziona il parziale di 5-0 per il nuovo vantaggio biancorosso. Alla tripla di Imbrò risponde subito Loschi. Per Treviso sono soprattutto Bruttini e Brown a creare le maggiori difficoltà alla difesa triestina. Nonostante una tripla di Loschi ed un canestro più libero supplementare di Green la squadra di coach Pillastrini va al riposo lungo sul +9, massimo vantaggio veneto (41-50). Trieste decisamente più reattiva alla ripresa delle ostilità, con un parziale di 5-0 firmato Da Ros e Baldasso; ai due punti di Brown replica ancora Baldasso dall’arco. Con Green perfetto a cronometro fermo e Lollo in stato di grazia, l’Alma rimette la prua avanti (58-56). Reazione della De’ Longhi con parziale di 6-0 alla quale risponde, alla sua maniera, Daniele Cavaliero: le sue due triple consecutive e la bolgia dell’Alma Arena spingono ancora i biancorossi (64-63). Con i due punti di Da Ros ed il libero realizzato da Bruttini, le due formazioni, in perfetta parità (66-66), si accingono a disputare un infuocato ultimo quarto. Al canestro di Fantinelli risponde Trieste con un entusiasmante parziale di 9-0, chiuso con due punti in contropiede messi da Prandin, che fanno esplodere l’Alma Arena. L’ennesima tripla di Imbrò riavvicina Treviso ma nei minuti finali Fernandez, con la sua classe cristallina, colpisce per due volte dalla lunga distanza. Un 8 su 8 a cronometro fermo firmato Da Ros, Green e Cavaliero tiene lontano la De’ Longhi che, questa volta, esce sconfitta per 91-83: la Curva e tutto il pubblico possono sognare il ritorno in serie A, anche se il cammino è ancora molto lungo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Alma Pallacanestro Trieste supera la coriacea De' Longhi Treviso 91-83 e rimane da sola in vetta (FOTO)

TriestePrima è in caricamento