menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Alma Pallacanestro Trieste supera la VisitRoseto.it 79-67: terzo posto consolidato (FOTO)

Ancora un ultimo quarto giocato con intelligenza dai ragazzi di Dalmasson

La seconda giornata del girone di ritorno del campionato di pallacanestro 2016/2017 – Serie A2-Est Citroën ha visto la formazione dell’Alma Pallacanestro Trieste sfidare all’Alma Arena la VisitRoseto.it. Partita importante in prospettiva conquista playoff che l’Alma, priva di Prandin, è riuscita a far sua con il punteggio di 79-67. Un deciso salto di qualità della formazione condotta da Dalmasson che il presidente Giovanni Marzini ha sottolineato in conferenza stampa, rammaricandosi per la tiepida risposta del pubblico triestino (circa 3800 spettatori oggi) nei confonti dell’Alma, attualmente terza in classifica, augurandosi che i tifosi biancorossi diano una maggior spinta alla squadra, tornando a fare il “sesto uomo” in campo.  

PRIMO QUARTO

L’Alma Pallacanestro Trieste è partita con il seguente quintetto: Parks, Bossi, Green, Da Ros e Cittadini; la VisitRoseto.it ha risposto con Smith, Fultz, Casagrande, Amoroso e Sherrod. Primo vantaggio ospite con due schiacciate di Sherrod e la tripla di Smith alla quale per l’Alma ha risposto Bossi con una tripla e Cittadini con quattro punti consecutivi. Per Roseto è stato soprattutto Sherrod a dare il personale contributo in fatto di punti ma sono stati Parks e Da Ros con due tiri pesanti a trovare il +6 per Trieste. Amoroso ha bloccato il tentativo di fuga di Trieste con quattro punti ma con un parziale di 5-0 firmato Green e Parks i biancorossi hanno chiuso il primo periodo avanti di 8 punti (25-17).

SECONDO QUARTO

Inizio di periodo equilibrato con l’Alma che ha mantenuto il vantaggio di otto punti acquisito nel primo quarto. Roseto è rientrata in partita con un parziale di 9-2, trascinata dalla tripla di Smith e dalle conclusioni dall’arco di Mei, che hanno costretto coach Dalmasson a chiamare time out (31-30). Dopo la pausa è stato Parks a muovere il punteggio per Trieste, al quale ha risposto la formazione abruzzese con un 5-0 confezionato da Fultz (35-35); un canestro più libero di Amoroso ha stabilito il nuovo vantaggio esterno ma la bomba di Pecile ha mandato le due squadre al riposo lungo con Trieste avanti su Roseto 40-38.

TERZO QUARTO

Buona la ripresa dell’Alma, andata a segno con Green e Da Ros ma Roseto non ha mollato la presa ed anzi è stata capace di rimettere la prua avanti con cinque punti consecutivi di Sherrod; importante è stata a questo punto la tripla di Pecile, sempre determinante nei momenti più delicati dell’incontro. Pur febbricitante un indiavolato Smith si è preso la responsabilità al tiro, pervenendo ad una nuova parità (55-55). Due viaggi in lunetta di Parks e Da Ros hanno dato un risicato vantaggio giuliano di tre punti (58-55) con il quale si è chiuso il terzo quarto.

QUARTO QUARTO

Il quarto periodo è iniziato sotto il segno di capitan Coronica. Sua una tripla ed una successiva situazione di canestro più libero realizzato; anche Da Ros ha trovato un canestro più fallo e l’Alma è così giunta al suo primo vantaggio in doppia cifra (67-55). Roseto ha esercitato il massimo sforzo grazie anche ad un “generoso” fallo antisportivo fischiato a Baldasso: ne sortisce un parziale di 8-0 a favore degli ospiti stoppato dallo stesso Baldasso con una tripla importante, che ha successivamente ispirato Jordan Parks in due azioni di canestro più libero supplementare dalle quali sono scaturiti cinque preziosi punti che hanno ricacciato gli abruzzesi nuovamente a -12 (77-65). Roseto ha giocato gli ultimi secondi dell’incontro pensando anche alla differenza canestri (vittoria Roseto di 12 punti all’andata) ma Smith e Fultz non soni andati oltre al 2 su 4 dalla lunetta. Ancora capitan Coronica sugli scudi a trovare da sotto il canestro del +12 ad un secondo dalla sirena. Roseto ha quindi utilizzato un time-out per organizzare l’azione del -10 ma Sherrod non è riuscito a gestire la palla del possibile -10. Alla sirena finale l’Alma ha pertanto pareggiato la differenza canestri superando la VisitRoseto.it 79-67.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: origini e curiosità

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Via libera alle visite agli ospiti delle Rsa: ecco le regole

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 90 nuovi casi, nessun decesso a Trieste

  • Cronaca

    Incendio in via Belpoggio: evacuato lo stabile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento