Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

La Triestina strappa un prezioso punto a Mestre: rinviata la festa promozione dei neroarancio (VIDEO)

Bravissimi i ragazzi di Andreucci a recuperare nell'ultima mezzora il pesante passivo di 3-0. 3 a 3 il risultato finale

La quattordicesima giornata del girone di ritorno del campionato di calcio di Serie “D” – girone “C” 2016/17 ha proposto allo Stadio “Baracca” di Mestre lo scontro al vertice tra la capolista A.C. Mestre e l’Unione Sportiva Triestina 1918, distante, prima dell’inizio, otto punti. Pubblico delle grandi occasioni al “Baracca”, con la presenza di circa 150 tifosi rossoalabardati. L’Unione Sportiva Triestina 1918, grazie ad una prova tutto cuore e carattere è riuscita a rovinare la festa che già pregustava la tifoseria di casa, con la squadra nero-arancio – oggi in casacca bianca – padrona in campo e nel punteggio (3-0) a metà del secondo tempo, con l’ex Kabine scatenato e vicino alla tripletta personale. Invece i ragazzi di mister Andreucci, già sotto 2-0 nel primo tempo e penalizzati dall’annullamento di una rete a Turea – sul punteggio di 0-0 – per un fuorigioco che, valutate le immagini in zona stampa, si è dimostrato inesistente, non si sono dati per vinti, procurandosi un rigore con França subito dopo il 3-0 veneto e poi, pur rischiando di subire la quarta rete in almeno due occasioni (bravo Consol sulla conclusione di Bussi), hanno trovato un insperato quanto meritato pareggio grazie a due conclusioni di potenza di Dos Santos. Un 3-3 che ha coronato una buona prestazione da parte di entrambe le formazioni, entrambe degne di guadagnarsi la Lega Pro. Ma mentre all’inarrestabile Mestre di questa stagione basterà un punto nelle prossime tre partite per guadagnarsi la promozione, il sogno rossoalabardato dovrà passare dai play-off per poi attendere, in caso di vittoria, un  eventuale ripescaggio. La formazione alabardata si è presentata a questo importante appuntamento con varie defezionI, tra le quali quelle di Leonarduzzi e Banegas, Serafini, oltre allo squalificato Bradaschia. Al momento del fischio d’inizio del sig. Moriconi della sezione di Roma, l’Unione Sportiva Triestina 1918 si è così schierata: Consol tra i pali; difesa affidata a Pizzul, Aquaro, Marchiori e Bajic; Di Dionisio, Meduri e Turea a centrocampo con Celestri trequartista, dietro alle due punte França e Dos Santos.

PRIMO TEMPO

5°: prima iniziativa per la squadra di casa con l’ex Kabine, palla sul fondo.

7°: França mette in mezzo un rasoterra ma nessuno riesce a mettere la zampata decisiva

11°: punizione per l’Unione: l’appoggio di Meduri per la testa di Bajic con palla sul fondo.

17°: ammonizione di Bonetto per sgambetto su Bajic.

27°: ammonito Marchiori per fallo su Kabine.

30°: tiro di Sottovia con parata di Consol, la cui respinta innesca un contropiede con Dos Santos, che si chiude con un tiro di Celestri che Gagno para ma non trattiene. Turea mette in rete ma l’arbitro annulla per dubbio fuorigioco.

33°: tiro dal limite di Casarotto con Consol che alza in angolo

39°: Mestre in vantaggio con l’ex Kabine che batte Consol con un preciso rasoterra a fil di palo.

44°: raddoppio ancora con Kabine che prova un tiro dai 25 metri tanto improvviso quanto preciso che sorprende Consol, tuffatosi con leggero ritardo.

45°: un minuto di recupero.

46°: ammonito Gritti per gioco scorretto. L’arbitro manda le due squadre a riposo tra il tripudio dei tifosi nero-arancio.

SECONDO TEMPO

La Triestina sostituisce Turea con Corteggiano.

3°: ammonito Aquaro per gioco scorretto.

7°: ci prova Bonetto dal limite, palla che sfiora l’incrocio; un minuto dopo l’attacco veneto sfiora ancora il palo alla sinistra di Consol su altra conclusione di Beccaro dal limite dell’area.

9°: opportunità per França che da buona posizione spara in porta ma Gagno respinge di piede.

11°: per la Triestina esce di Di Dionisio lasciando il posto a Frulla.

21°: il Mestre sostituisce Beccaro con Veronese.

22°: terza rete del Mestre con Gritti che recupera una respinta di Consol e lo supera con un diagonale.

25°: rigore assegnato alla Triestina per fallo su França. Lo stesso França trasforma dagli undici metri spiazzando Gagno.

27°: Sottovia sfiora la quarta rete nero-arancio anticipando di punta Consol in uscita, palla sul fondo.

28°: Kabine si libera per un tiro sicuro ma viene stoppato da Aquaro.

31°: il Mestre sostituisce Casarotto con Dell’Andrea.

34°: seconda rete dell’Unione con Dos Santos raccoglie una rimessa laterale e fredda Gagno con una gran botta dal limite dell’area.

36°: ammonito Pizzul per gioco scorretto.

37°: la Triestina sostituisce Celestri con Crosato.

38°: tiro di Corteggiano dall’interno dell’area, miracolo di Gagno che devia in angolo.

39°: il Mestre sostituisce Sottovia con Bussi.

43°: la Triestina, sbilanciata in avanti, presta il fianco alle ripartenze del Mestre; un azione in contropiede di Bussi si chiude con  una conclusione della punta muggesana, parata di Consol che nega la quarta rete.

45°: tre minuti di recupero.

46°: 3-3 pareggio di Dos Santos che batte ancora Gagno con una violenta battuta in diagonale su appoggio di Marchiori.

48°: L’arbitro fischia la fine dell’incontro e lo speaker dello stadio invita tutto il pubblico ad applaudire entrambe le squadre che hanno dato vita ad un incontro piacevole, con l’augurio – mio personale – che si possa ripetere la prossima stagione nella serie superiore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina strappa un prezioso punto a Mestre: rinviata la festa promozione dei neroarancio (VIDEO)

TriestePrima è in caricamento