Sport

La Pallamano Principe supera Cassano Magnago 25-24 e mantiene la vetta con il Pressano

21.30 - decide Kevin Anici con una rete a 14 secondi dalla sirena finale

La pallamano Principe Trieste, pur in formazione rimaneggiata – assenti infatti Di Nardo e Cosic – e con Bellomo espulso a metà del secondo tempo è riuscita nel finale, con grande cuore e con l’aiuto del numeroso pubblico presente al PalaChiarbola a superare la coriacea formazione del Cassano Magnago con il punteggio di 25-24 grazie ad una rete di Anici siglata quando mancavano meno di 15 secondi alla sirena finale. Dopo il minuto di silenzio tributato per ricordare il giovanissimo giocatore di basket triestino Eugenio Rossetti, scomparso martedì 11 ottobre a Brescia le due formazioni hanno iniziato piuttosto contratte con errori in attacco da entrambi i fronti: la prima rete è stata infatti realizzata da Pernic dopo circa tre minuti di gioco. L’assenza di Cosic si fa sentire ed i ragazzi biancorossi, con una buona difesa ma con qualche attacco non finalizzato, non riescono a decollare; la squadra lombarda si affida a Scisci prima ed a Brakocevic poi per rimanere attaccata alla formazione giuliana. Trieste costruisce un primo break (9-6) ma viene ripresa da un controbreak di 3-0. Pernic riporta avanti Trieste ma un minuto dopo pareggia Moretti. Nei secondi finali Radojkovic riporta la pallamano Principe avanti però il pareggio (11-11) arriva a tempo scaduto con un tiro franco di Brakocevic che viene deviato dalla barriera e si infila beffardo all’angolino basso alla destra di Postogna. Il secondo tempo inizia con un’altra realizzazione di Brakocevic, con primo vantaggio esterno. Cerca di allungare Cassano Magnano ancora con Brakocevic e Moretti ma Trieste risponde con Anici e con due tiri di rigore realizzati da Radojkovic ma propiziati da Bellomo. Nei minuti successivi fioccano per Trieste le espulsioni temporanee – alcune delle quali generose – ed arriva anche quella pesante e definitiva per Bellomo. I ragazzi di Krvatin si trovano in una situazione temporanea di doppia inferiorità numerica e subiscono il sorpasso del Cassano Magnago, che mantiene un vantaggio di due reti fino al minuto 24.10 (21-23 rete di Brakocevic). I biancorossi, trascinati dal pubblico triestino, stringono i denti in difesa e, grazie anche ad un paio di parate di Postogna, riescono a ribaltare a proprio favore il risultato con un parziale di 3-0 firmato Radojkovic, Carpanese e Pernic. Il pareggio arriva con La Mendola a 45 secondi dalla fine: tutto il pubblico segue in piedi le ultime fasi della partita; dopo il time-out Trieste ha palla in mano e 30 secondi per aggiudicarsi la partita: è Anici a battere a 14 secondi dalla fine il bravo portiere Monciardini ed a decretare il 25-24 finale a favore della Pallamano Principe Trieste. Consueto girotondo a metà campo dei giocatori biancorossi che raccolgono gli applausi della gradinata triestina. Scontro al vertice nel prossimo turno, con la Pallamano Principe che si recherà a Lavis per affrontare Pressano, anch’esso a punteggio pieno dopo aver espugnato Bolzano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallamano Principe supera Cassano Magnago 25-24 e mantiene la vetta con il Pressano

TriestePrima è in caricamento