Sport

La Pallamano Principe Trieste sfiora l'impresa: il Volksbank Bolzano espugna il PalaChiarbola 28-24

22.25 - buona la prestazione complessiva dei ragazzi di Oveglia al cospetto dei campioni d'Italia

L’ottavo turno di andata del campionato di pallamano di Serie A1 – girone A, Divisione Nazionale 2017/18 ha proposto al PalaChiarbola l’incontro clou della giornata tra la Principe Pallamano Trieste, seconda in classifica e la capolista, nonché Campione d’Italia in carica, Volksbank Bolzano; alla fine di un combattuto incontro, la vittoria è andata agli ospiti, che si sono imposti 28-24.  

Confortante inizio per i ragazzi di Oveglia, subito in partita contro la corazzata altoatesina: 3-0 con due reti di Diego Crespo, la realizzazione di Pernic e grazie a Postogna insuperabile tra i pali. La reazione dei campioni d’Italia non si fa attendere e nel giro di tre minuti perviene al pareggio con il sette metri di Turcovich e le reti di Gaeta e Sporcic. I biancorossi giuliani, privi di Pernic – costretto ad uscire causa infortunio alla mano sinistra -  ribattono colpo su colpo, difendono con grinta ed al minuto 16.29 recuperano la parità grazie ad una rete di Muran. La maggior esperienza e tasso tecnico degli ospiti ed i decisivi interventi del portiere Volarevic fanno sì che Bolzano produca un break importante di 8-1 con protagonsta Turcovich autore di quattro reti. Nei minuti finali della prima frazione di gioco Diego Crespo e Udovicic riescono a ricucire parzialmente ed ancora un ottimo Postogna si oppone ad una conclusione ospite sulla sirena, contenendo il divario che, alla fine del primo tempo, si attesta sullle cinque lunghezze di svantaggio (10-15). Nella ripresa il Bolzano allunga ancora con Gaeta mente Pernic rientra nei ranghi biancorossi con una vistosa fasciatura alla mano sinistra. Gli ospiti sembrano avere il totale controllo della gara ma i ragazzi di Oveglia dimostrano gran cuore e carattere e, trascinati dal numeroso e caloroso pubblico presente, riescono a ridurre il divario, fino a giungere alla rete del 18-20 realizzata da Crespo Diego nel miglior momento giuliano. Purtroppo la Principee deve fare i conti con numerose espulsioni temporanee, apparse piuttosto fiscali in almeno un paio di occasioni. Nell’ultima parte di gara i soliti Diego Crespo e Udovicic cercano di ricucire tutto lo svantaggio ma Bolzano controlla con autorità, realizzando con l’ex Dapiran la rete della sicurezza quando mancano meno di due minuti al fischio finale. Alla fine il Bolzano espugna il PalaChiarbola 28-24 ma deve faticare per avere la meglio sulla Pallamano Principe Trieste che dimostra come il secondo posto in classifica non sia affatto casuale bensì frutto del lavoro fatto in palestra giorno per giorno, un lavoro ripagato dal convinto applauso finale del pubblico triestino che ha assistito ad una gara tirata, soprattutto nel secondo tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallamano Principe Trieste sfiora l'impresa: il Volksbank Bolzano espugna il PalaChiarbola 28-24

TriestePrima è in caricamento