menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pallamano Principe Trieste si impone su Cassano Magnago 29-28 dopo i tiri di rigore

22.40 - I ragazzi di Oveglia non riescono a mantenere il vantaggio conquistato a metà del secondo tempo ma vincono la serie di cinque tiri dai sette metri.

È iniziato tra le mura amiche del PalaChiarbola il campionato 2015/16 della Pallamano Trieste che quest’anno riporta sulle maglie il marchio “Principe” che, grazie a Mario Dukcevich, ha contribuito negli anni ’90 a conquistare numerosi dei 17 scudetti sinora conquistati dai biancorossi, ancora guidati da Giorgio Oveglia. Avversaria di turno la formazione lombarda del Cassano Magnago. Sostenuta da un folto pubblico che ha affollato la gradinata del Palachiarbola, la squadra triestina si è imposta con il punteggio di 29-28 dopo i tiri di rigore. I tempi regolamentari si erano infatti chiusi con le squadre in parità (25-25). 

PRIMO TEMPO
Buona partenza per i biancorossi, subito avanti 2-0 grazie alle realizzazioni di Dapiran e Bellomo. Cassano Magnago ricuce subito lo svantaggio. Partita equilibrata con difese piuttosto “rudi” da entrambi le parti; ne fa le spese Di Nardo, espulso al minuto 05.49 per uno “scambio di cortesie” con un attaccante avversario che forse a sua volta meritava di uscire anzitempo dalla gara. La squadra lombarda si affida all’esperienza di Giannoccaro e riesce nel finale di periodo a allungare, chiudendo il primo tempo avanti 14-12.

SECONDO TEMPO
Pronta la riscossa dei ragazzi di Oveglia, che in un minuto ristabiliscono la parità con i soliti Bellomo e Dapiran. Sul punteggio di 15-15, dopo quattro minuti dall’inizio del secondo tempo, viene espulso Venturi per un brutto intervento su un giocatore biancorosso. Un ispirato Moretti, assieme a Giannoccaro producono un mini-allungo per Cassano Magnago che, dopo 11 minuti, conduce 19-16. Una decisiva parata di Postogna da il là alla rimonta del Principe Trieste che in sei minuti, grazie ad un parziale di 6-0, ribalta il risultato in suo favore (22-19 al minuto 17.54). Cassano Magnago non cede e si riporta in parità con le realizzazioni di Fantinato, Giannoccaro e Montesano su rigore. Nei minuti finali le reti di Anici mantengono un esiguo vantaggio 25-23; ad un rigore non concesso a Trieste ribaltamento di fronte e rigore assegnato a Cassano Magnago, trasformato da Moretti. Nei concitati secondi finali, con il punteggio fissato sul 25-25,  i ragazzi di Oveglia hanno l’opportunità di segnare la rete della vittoria ma il portiere riesce a opporsi al tiro. Si va pertanto ai tiri di rigore: Radojkovic si fa parare il primo tiro dai sette metri; realizza Montesano; realizza Dapiran; il tiro di Rokvic sbatte sul palo, ripristinata la parità; segna Anici; Postogna para il tiro di Fantinato; segna per Trieste Crnogaca ed altrettanto fa Moretti; Bellomo segna il rigore decisivo e chiude la serie Giannoccaro.
 

Il Principe Trieste conquista i primi due punti del campionato mentre un punto va alla squadra lombarda. 
  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento