Domenica, 24 Ottobre 2021
Sport

La Pallamano Trieste Batte 27-26, ai Rigori, lo Junior Fasano e si Avvicina alla Capolista Bolzano

La squadra triestina vince 27-26 ai rigori un soffertissimo incontro con il Junior Fasano e si avvicina alla testa della classifica, ad un solo punto da Bolzano, sconfitto ieri a Bressanone. I biancorossi triestini, pur non giocando una partita...

La squadra triestina vince 27-26 ai rigori un soffertissimo incontro con il Junior Fasano e si avvicina alla testa della classifica, ad un solo punto da Bolzano, sconfitto ieri a Bressanone. I biancorossi triestini, pur non giocando una partita eccezionale sono riusciti con la volontà a recuperare in finale la parità, dimostrando lucidità nei successivi tiri di rigore che hanno consentito a Trieste di guadagnare due preziosi punti in classifica.

PRIMO TEMPO
Inizio equilibrato nei primi sei minuti di gioco, con alternanza di reti fino al 4-3 per Trieste. A questo punto i ragazzi di Bozzola sono imprecisi in attacco ed anche in difesa e subiscono dal Fasano un parziale di cinque reti (4-8); i biancorossi sistemano la difesa e segnano due reti con Pernic e Visintin. Negli ultimi sei minuti del primo tempo Trieste recupera alcuni palloni e Fasano sbaglia qualche tiro; la squadra triestina, con un parziale di 4-0 con il gol di Sirotic a 15 secondi dalla fine del tempo, che consente a Trieste di chiudere in vantaggio il periodo 10-9.

SECONDO TEMPO
Anche il secondo tempo inizia con risultato in altalena. Trieste spreca qualche pallone in attacco ed il Fasano resta sempre incollato ai triestini. Al tempo 16.26 grave incidente occorso a Dapiran che deve uscire in barella; il gioco viene interrotto per una decina di minuti per pulire la chiazza di sangue lasciata dal giocatore triestino. Trieste accusa psicologicamente l'infortunio e la squadra pugliese riesce a prendere un vantaggio di quattro reti a cinque minuti dalla fine (20-24).

I ragazzi di Bozzola, sostenuti calorosamente dal pubblico riescono a raddrizzare un incontro che sembrava perso e, nonostante l'arcigna difesa organizzata dai pugliesi segnano quattro reti (una Pernic, una Visintin e due Anici); hanno anche la possibilità di segnare la rete della vittoria ma vengono fermati da un fallaccio di Giannoccaro a 9 secondi dalla fine, che comporta l'espulsione del giocatore. L'azione triestina non si concretizza e l'ultima opportunità è affidata ad un tiro franco di Nadoh a tempo scaduto, parato dal portiere.

In base ai nuovi regolamenti federali la partita viene decisa ai calci di rigore:
Per la squadra triestina segnano Radoijcovic, Nadok ed Anici, mentre Fasano si fa parare i primi due da Modrusan , tira sul palo il terzo e segna l'ultimo con Beharevic.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallamano Trieste Batte 27-26, ai Rigori, lo Junior Fasano e si Avvicina alla Capolista Bolzano

TriestePrima è in caricamento