Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

La Pallamano Trieste Supera ai Rigori (31-30) la Forst Bressanone

Ottava giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie A di pallamano 2013/2014 ed ultima gara casalinga della stagione regolare per i ragazzi di Oveglia che hanno affrontato e superato la Forst Bressanone 31-30 dopo i tiri di rigore. Con...

Ottava giornata del girone di ritorno del Campionato di Serie A di pallamano 2013/2014 ed ultima gara casalinga della stagione regolare per i ragazzi di Oveglia che hanno affrontato e superato la Forst Bressanone 31-30 dopo i tiri di rigore. Con l'attuale regolamento non è infatti contemplato il pareggio alla fine dei tempi regolamentari: la vincente ai rigori guadagna due punti mentre alla perdente viene riconosciuto un punto in classifica.

Dopo una partita molto combattuta, con un positivo Cunjac, autore di 10 reti, i ragazzi di Oveglia, sul punteggio di 27-27, non sono riusciti a mettere dentro la rete della vittoria e così le due formazioni si sono cimentate con i tiri dai sette metri; dopo i cinque rigori iniziali le squadre si sono trovate ancora in parità, con tre tiri segnati e due sbagliati per ciascuna squadra e pertanto la sfida è continuata con il sesto rigore per Trieste realizzato da Sirotic ed il successivo palo colpito da Salker che poneva fine alla contesa con la vittoria per Trieste, salutata dal numeroso pubblico presente, con rappresentanza di tifosi giunti dall'Alto Adige.

PRIMO TEMPO

Inizio equilibrato per le due formazioni: la Pallamano Trieste va a segno con Visintin dopo due minuti di gioco ma pressoché immediato arriva il pareggio con Dorfmann. I biancorossi allungano con Sirotic e Cunjac ma gli ospiti altoatesini, con il rigore di Kukuca e le reti di Salker si portano in vantaggio 4-3. Ancora Cunjac va a rete al minuto 7.53. Trieste viene ben contenuta dalla difesa ospite e sbaglia un paio di azioni. Dall'altra parte la manovra è condotta prevalentemente dal forte centrale Kukuca che, quando non va a segno fornisce buoni palloni per i compagni; Bressanone allunga fino al 14-9 ed Oveglia comanda una difesa 5-1 con Dapiran a francobollare Kukuca. La mossa ha successo ed i biancorossi recuperano tre delle cinque reti di svantaggio. Al minuto 24.33 espulso definitivamente Dejakum, reo di aver colpito Michele Ovegliacon una gomitata. Con il contributo delle parate di Zaro, subentrato a Postogna, i ragazzi di Oveglia recuperano parte dello svantaggio e grazie alla rete di Cunjac a fil di sirena vanno a riposo con il minimo svantaggio sul punteggio di 16-17.

SECONDO TEMPO

La squadra triestina propone sempre una difesa 5-1 con Radojkovic prima ed Oveglia poi a controllare Kukuca. I biancorossi riescono a mantenere un margine di tre reti sugli avversari, nonostante il rigore sbagliato da parte Anici. Gli altoatesini, incitati da una trentina di tifosi, non stanno a guardare e si riportano in parità a 10 minuti dalla fine dell'incontro. Trieste si riporta avanti con le reti di Cunjac ed Anici (che non riesce a trasformare un altro rigore) mentre per gli ospiti Dorfmann recupera la parità. Finale di partita carico di suspence con i biancorossi che cercano di chiudere l'incontro ma non ci riescono, rischiando di subire la beffa nel finale. I due tempi regolamentari si chiudono sul 27-27 ed i ragazzi di Oveglia si impongono, come già detto in premessa, con il punteggio di 31-30 al sesto tiro di rigore. Grazie alla contemporanea vittoria casalinga con il Metalsider Mezzocorona, il Pressano blinda praticamente il secondo posto in classifica: sono infatti tre i punti di vantaggio sulla squadra triestina quando manca una sola giornata alla fine della stagione regolare. Sarà necessario che i biancorossi vincano a Mezzocorona, sperando che Pressano esca sconfitta da Cologne: in quel caso, a parità di punti, dovrebbero contare gli scontri diretti, con i ragazzi di Oveglia in vantaggio per una sola rete?.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Pallamano Trieste Supera ai Rigori (31-30) la Forst Bressanone

TriestePrima è in caricamento