menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Pallanuoto Trieste Perde il Derby con il Verona; 11 a 9 il Finale per i Scaligeri

Un altro derby del Triveneto poco fortunato. Nella 9° giornata di andata del campionato di serie A2 maschile la Pallanuoto Trieste è stata sconfitta dallo Sport Management Verona per 11-9. Battuta d'arresto pesante per la compagine alabardata, che...

Un altro derby del Triveneto poco fortunato. Nella 9° giornata di andata del campionato di serie A2 maschile la Pallanuoto Trieste è stata sconfitta dallo Sport Management Verona per 11-9. Battuta d'arresto pesante per la compagine alabardata, che paga lo scotto di una prestazione piuttosto confusionaria in fase difensiva, la giornata non eccelsa di alcuni elementi importanti e infine una conduzione arbitrale che alla lunga ha finito per favore i padroni di casa.

Le squadre partono forte e mantengono ritmi alti di gioco per tutto lo scoppiettante 1° periodo. Passa in vantaggio il Verona con lo scatenato Trebino dopo 17'' dall'inizio del match, ma la Pallanuoto Trieste è in partita e la reazione arriva immediata.

Petronio (in foto) impatta in azione di superiorità numerica, firma il vantaggio su rigore e poi arriva anche il gol dell'1-3 ad opera di Aaron Giorgi che chiude con una stoccata sotto la traversa un possesso in zona.

Gli alabardati però sono incapaci di conservare il prezioso vantaggio, anche perchè in fase difensiva finiscono per concedere troppo ad un Verona spinto dal rumoroso pubblico di casa.

I veneti ribaltano le sorti del match confezionando un parziale di 3-0 nel giro di 1'30'' (4-3), la Pallanuoto Trieste trova di nuovo il pari con Giorgi in superiorità numerica servito da un assist di Giacomini, infine Delas insacca il 5-4 su rigore a 6'' dalla fine del tempo. Uno spazio di tempo sufficiente a Ray Petronio, che beffa Torquati con un tiro da oltre metà campo, per il nuovo pareggio (5-5) della Pallanuoto Trieste.

Nel 2° periodo i ritmi si abbassano e si segna meno. Un altro rigore, questa volta molto dubbio, trasformato da Trebino permette al Verona di portarsi sul 6-5. La gara si mantiene estremamente equilibrata, gli alabardati riescono a chiudere meglio in difesa ma in attacco faticano a trovare conclusioni pulite verso la porta di Torquati. Il pareggio arriva a 4'40'' dalla fine del tempo ad opera di Schiaffino, che finalizza con un preciso tocco sul palo lungo un'azione in superiorità numerica. Trieste cerca il vantaggio, che arriva a 26'' dal cambio di campo grazie nuovamente a Schiaffino, bravo ad insaccare un pallone recuperato dopo una prolungata azione offensiva degli ospiti.

Nel 3° periodo, come accaduto nella trasferta di Bologna, la Pallanuoto Trieste però smarrisce il fino del gioco e concede un altro pesantissimo parziale di 3-0 al Verona, firmato da Tullio, dallo scatenato centroboa Spaziano e Benassuti. Si entra negli ultimi 8' di partita con la squadra di Marinelli sotto per 9-7.

Nel 4° periodo si combatte su ogni pallone e gli alabardati cercano con coraggio la rimonta. Ferreccio accorcia subito (9-8) grazie ad una precisa conclusione sul primo palo, passano 2' e Verona torna sul +2 con un gol di Carippo (10-8 a 5'14'' dalla fine). Gli alabardati gestiscono alcuni possessi importanti, sciupano una superiorità numerica fondamentale ma a 120'' dalla fine trovano il gol del 10-9 con Henriques Berlanga dalla posizione del centroboa. Il pallone del possibile pareggio capita tra le mani di Ray Petronio, ancora una volta tra i migliori, ma sulla sua conclusione incrociata Torquati si supera.

Sul cronometro resta da giocare poco più di 1', il Verona sigla il gol dell'11-9 che chiude definitivamente i conti e può festeggiare una vittoria determinante per la lotta salvezza. Se il metro arbitrale ha evidentemente favorito gli scaligeri (davvero troppi i falli gravi sanzionati contro la difesa della Pallanuoto Trieste), Aaron Giorgi e compagni devono però riflettere su una prestazione opaca. In settimana bisognerà lavorare tanto, anche perchè sabato prossimo si va a Bogliasco per sfidare il lanciatissimo Quinto.

SPORT MANAGEMENT VERONA - PALLANUOTO TRIESTE 11-9 (5-5; 1-2; 3-0; 2-2)

SPORT MANAGEMENT: Torquati, Fasoli, Delas 1, Spaziano 3, Alì, Benassuti 1, Trebino 3, Falcone, Pastore, Boldrini, Rocchi 1, Tullio 1, Carippo 1. All. Caorsi

PALLANUOTO TRIESTE: Jurisic, Covi, Petronio 3, F. Ferreccio 1, A. Giorgi 2, Lagonigro, Degrassi, Zanotto, Namar, Henriques Berlanga 1, Schiaffino 2, Planinsek, Giacomini. All. Marinelli

Arbitri: Baglietto e Rovida

NOTE: usciti per 3 falli Falcone (V) e A. Giorgi (T) nel 4° periodo; superiorità numeriche Verona 3/13 + 3 rigori, Pallanuoto Trieste 4/8 + 1 rigore; spettatori 200 circa

Gli altri risultati (9° giornata di andata): Bergamo - Chiavari 4-10, President Bologna - Torino 81 11-10, Rn Sori - Plebiscito Padova 6-7, Sc Quinto - Como 12-9, Pallanuoto Brescia - Rn Imperia 15-5

La classifica: Pallanuoto Brescia 20, Como 18, President Bologna 15, Sc Quinto 15, Torino 81 14, Pallanuoto Trieste 10, Rn Sori 10, Plebiscito Padova 9, Sport Management Verona 7, Chiavari 7, Rn Imperia 7, Bergamo 3

Ufficio Stampa Pallanuoto Trieste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento