menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Triestina Batte in Trasferta il San Daniele di Fantinel per 3 a 0. La Cronaca

La partita da circoletto rosso sul calendario, quella che i tifosi attendevano da inizio stagione, la sfida che doveva designare la principale antagonista dell'UFM (oggi a riposo) ha dato il suo verdetto dopo 94 combattutissimi minuti: la...

La partita da circoletto rosso sul calendario, quella che i tifosi attendevano da inizio stagione, la sfida che doveva designare la principale antagonista dell'UFM (oggi a riposo) ha dato il suo verdetto dopo 94 combattutissimi minuti: la Triestina sbanca 0-3 il terreno (pessimo) di Majano, ottiene il primo blitz esterno della stagione portandosi a +4 sul San Daniele e mettendo la capolista nel mirino, ora distante due soli punti.

Partita maschia, condizionata da un campo che poco aveva a che vedere con la qualità delle due squadre, giocata su buoni ritmi ma senza tantissime occasioni.

L'Unione ripresenta il 4-3-3 col rientro di Polo in mediana, l'inserimento di Sessi (impeccabile) per lo squalificato Piscopo ed il ritorno di Franciosi dal 1', vertice del tridente completato da Da Ros e Monti. I padroni di casa si affidano al 4-4-1-1 con il velocissimo Ostolidi a svariare dietro al temuto Nardi.

Primi minuti col San Daniele all'apparenza più in palla, la Triestina prova a far la partita ma i reparti non sono granchè compatti, tutto a vantaggio delle progressioni di Ostolidi, che in un paio di circostanze crea premesse pericolose mancando però la rifinitura.

Al 10' è De Reggi a pescare Nardi con un filtrante alto dalla trequarti, destro al volo del numero nove con palla che si perde di poco fuori. Lo squillo dei diavoli rossi sveglia gli alabardati, da lì in poi compatti e quasi sempre impenetrabili. Le emozioni però davanti latitano, il San Daniele picchia molto e, nonostante i primi cartellini gialli, l'arbitro Gariglio fatica a tenere in mano un match carico di tensione.

A testimoniare l'equilibrio in campo è il cronometro, inesorabile cartina al tornasole nell'annotare le situazioni pericolose. Per l'emozione successiva bisogna infatti attendere il 34', ci prova Da Ros su punizione impegnando in due tempi l'incerto Durandi. Il finale di tempo si rivela più gradevole, anche se è ancora una punizione a creare un brivido, con Coacci al 38' ad impegnare in due tempi l'attento Furlan. L'ultimo episodio del primo tempo vede l'Unione a un passo dal vantaggio: ripartenza orchestrata da Franciosi sulla sinistra, dai e vai con Da Ros e destro dal limite di 'Aladino' che scheggia il palo a Durandi battuto. Primo tempo quindi equilibrato, poche le emozioni che però nel secondo tempo non tardano ad arrivare.

Al 5' episodio in area alabardata: punizione dalla trequarti sinistra per il San Daniele, sul secondo palo stacca perentoriamente Gallinelli infilando Furlan. Esultanza sfrenata dei padroni di casa, ma prima del colpo di testa si alza la bandierina di Roman che ravvisa (probabilmente) una posizione irregolare. Proteste furenti dei diavoli rossi, capovolgimento di fronte e vantaggio dell'Unione: corner battuto rapido da Sangiovanni per Da Ros, mancino indirizzato sul secondo palo con Monti e Vianello a cercare il tocco vincente, la spunta il capitano che trova così il primo sigillo in maglia alabardata.

La sberla fa male al San Daniele, ci prova subito Ostolidi col destro da fuori ma senza fortuna, la Triestina sorniona e compatta attende gli spazi in contropiede e sull'asse Franciosi-Monti per poco non trova il raddoppio al 12'. La gara prosegue molto spezzettata, tanti falli del San Daniele che prova senza esito alcuno a creare pericoli dalle parti di Furlan, qualche guizzo alabardato non finalizzato a dovere e così la contesa si trascina per una ventina di minuti senza spunti di cronaca. A 12' dal novantesimo l'episodio che chiude anzitempo la gara: punizione non irresistibile di Da Ros da quasi 30 metri, Durandi si esibisce in un maldestro tentativo di parata lasciandosi sfilare il pallone sotto al corpo, 0-2 e la 'Furlan' fa festa grande.

Il raddoppio taglia definitivamente le gambe al San Daniele, proprio Da Ros cede il posto a Venturini per gli ultimi 10', con la speranza magari di poter festeggiare il primo gol tanto cercato in maglia Unione, episodio che puntualmente arriva nei minuti di recupero, epilogo ideale di un pomeriggio da ricordare. Azione personale di Franciosi al 93', ingresso in area da sinistra, doppio dribbling con contrasto vinto e colpo di esterno ribattuto da Durandi in qualche modo, la palla attraversa l'area piccola con Venturini lesto a scagliare sotto la traversa il tap-in del definitivo 0-3.

Finisce in gloria, col pubblico di casa che sfolla prima del triplice fischio, mentre dalla parte opposta la festa alabardata è da pelle d'oca. Segnale importante per la lotta al vertice, punteggio severo per i padroni di casa ma successo nel complesso più che meritato per la Triestina, protagonista del primo exploit esterno proprio a casa Fantinel, dettaglio non di poco conto. La squadra c'è, i risultati stanno arrivando, la difesa si conferma granitica (quarta gara senza reti al passivo): il campionato ora può davvero ricominciare.

A.S.D. SAN DANIELE - UNIONE TRIESTINA 2012 0-3 (I°t. 0-0)

MARCATORI: Vianello 51', Da Ros 78', Venturini 93'

A.S.D. SAN DANIELE (4-4-1-1): Durandi; Bortolussi (82' Gonzales), Montenegro, Gallinelli, Muffato; Marzini, Coacci, Toppazzini Mi. (79' Buonocore), De Reggi (62' Osso Armellino); Ostolidi, Nardi. A disp: Toppazzini Ma., Chicco, Danelutti, Romanelli. All. Roberto Bortolussi

UNIONE TRIESTINA 2012 (4-3-3): Furlan; Hasler, Sessi, Vianello, Cipracca; Polo, Paolucci, Sangiovanni (60' Kalin); Da Ros (82' Venturini), Franciosi, Monti. A disp: Zetto, Lapaine, Potenza, Zucchini, Muiesan. All. Maurizio Costantini

ARBITRO: Gariglio (Sez. Pinerolo) ASSISTENTI: Roman (Maniago) e Brandolin (Cormons)

NOTE: Spett. 1500 circa con larga rappresentanza di tifosi da Trieste. Recupero: 1' e 4'. Ammoniti: Coacci, Gallinelli, Marzin (S.D.), Polo, Kalin, Monti (Ts).

Emilio Ripari per www.unionetriestina2012 .com (clicca per entrare nel sito ufficiale)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento