Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

La Triestina Corsara Vince 3 a o con l'Union Ripa in Trasferta

Finalmente l'Unione rialza la testa; tre gol nel secondo tempo e Borgo Valsugana viene espugnata. Marcature aperte da Godeas Atteso quanto fondamentale, arriva il primo 'blitz' esterno dell'Unione. A Borgo Valsugana i ragazzi di Rossitto...

Finalmente l'Unione rialza la testa; tre gol nel secondo tempo e Borgo Valsugana viene espugnata. Marcature aperte da Godeas

Atteso quanto fondamentale, arriva il primo 'blitz' esterno dell'Unione. A Borgo Valsugana i ragazzi di Rossitto conquistano meritatamente i tre punti, risolvendo nella ripresa la gara contro l'Union Ripa La Fenadora, compagine bellunese costretta al trasloco in Trentino per disputare le gare interne.

I padroni di casa devono rinunciare allo squalificato Antoniol, affidandosi all'esperienza di Andreolla in attacco, supportata dagli inserimenti a turno di Solagna, Sommavilla e Salvadori. Rossitto ripristina il 4-3-3 recuperando Da Ros in attacco, nel tridente completato da Sessolo e Godeas. In mediana confermata la linea verde Wagner-Zetto-Youssufa, mentre la difesa é la stessa del match contro la Sacilese, con l'unica eccezione della rinuncia a Vianello con il passaggio da cinque a quattro difensori.

L'avvio non produce grossi spunti di cronaca ad eccezione di un paio di sortite di Da Ros, gli alabardati fanno la partita trovando però spazi intasati nella trequarti avversaria, l'Union Ripa dal canto suo cerca di agire prevalentemente di rimessa senza però mai arrivare alla conclusione.

L'incontro si accende al 26' grazie ad un corner teso di Da Ros, De Carli smanaccia togliendo dalla testa di Godeas il comodo pallone del vantaggio. Alla mezz'ora é Wagner a cercar fortuna con un tiro-cross dalla fascia sinistra, De Carli é disattento ma la sfera schiaffeggia la parte alta della traversa e si perde sul fondo. Buon momento per la Triestina, vivace e volitiva al netto di qualche imprecisione di troppo in fase di rifinitura.

Al 36' Da Ros reclama il penalty per un 'mani' di De Checchi in piena area, Miele non é piazzato al meglio e decide di lasciar giocare. Un minuto dopo é Godeas a costruirsi con caparbietà il sinistro a giro nel cuore dell'area, la sfera esce di un soffio con De Carli fuori causa. Al 38' ci prova anche Ferrara dalla distanza, il suo destro termina però a lato seppur non di molto. L'unico squillo nero-verde nel primo tempo é firmato Andreolla, punizione dai 18 metri piuttosto centrale ma velenosa, Del Mestre sbroglia la minaccia in modo non impeccabile ma efficace.

Prima del riposo c'é tempo per un altro legno alabardato, sul corner di Da Ros infatti Sessolo anticipa tutti sul primo palo, grande incornata ma la traversa dice ancora di no a De Carli battuto. Arriva il riposo a sancire uno 0-0 bugiardo, l'Unione pur senza strafare avrebbe senza dubbio meritato qualcosina di più.

La ripresa non presenta cambi negli schieramenti né tantomeno nel copione tecnico-tattico, la Triestina continua a far la partita, aumentando a poco a poco il ritmo di gara.

All'ottavo traiettoria di Sessolo da calcio piazzato, conclusione che sembra ben indirizzata, la barriera alza la sfera provocando un corner poi senza esito. Al minuto undici l'unico vero pericolo per la porta alabardata arriva su azione da corner, De Checchi stacca in solitudine all'altezza del secondo palo, andando a lambire il montante alla destra di Del Mestre. Lo squillo fa capire ai ragazzi di Rossitto la necessità di sbloccare la situazione per evitare guai, al 14' infatti arriva il punto del vantaggio: ottimo recupero palla sulla trequarti del duo Da Ros-Zetto, pallone rasoterra destinato a Godeas ai 25 metri, Gallonetto nel tentativo di anticipare l'attaccante rischia il più clamoroso degli autogol dalla distanza centrando il palo a De Carli battuto, Godeas giunge per primo sulla respinta, scaraventando in rete di potenza in grande stile lo 0-1 alabardato.

L'episodio sblocca la Triestina, meno di 2' infatti ed arriva il raddoppio al termine di un'ottima ripartenza: Ferrara dalla fascia sinistra pesca Godeas sulla trequarti, tocco a smarcare Zetto che rifinisce a sua volta per Da Ros sulla destra, doppio passo a superare Gallonetto e linea di fondo guadagnata, tocco sotto ad anticipare l'uscita di De Carli con la sfera che incontra la deviazione di un difensore nero-verde terminando in rete. Unione sul velluto ed ulteriormente agevolata dal 'rosso' ad Andreolla al 20', un ingenuo tocco di mano sancisce la seconda ammonizione dell'attaccante che, a dire il vero, aveva subìto in precedenza il primo 'giallo' per un intervento parso a tutti regolare.

Nei padroni di casa Da Rugna rimpiazza Sommavilla e poco dopo Parteli si gioca pure gli ulteriori cambi, inserendo l'esperto Tormen per Gallonetto, oltre a sacrificare il portiere De Carli (classe '84) per ripristinare il numero di 'under' con l'altro estremo difensore D'Antimo ('94). Proprio quest'ultimo al 26' non trattiene un destro debole ma angolato di Sessolo su invito di testa di Godeas, rete dello 0-3 e vittoria definitivamente 'in ghiaccio' per gli uomini di Rossitto. A questo punto cambi per l'Unione, prima Monti entra per Da Ros sfiorando subito lo 0-4 dopo un pregevole assist di Sessolo, sul prosieguo dell'azione De Checchi anticipa il tap-in di Godeas a porta vuota; nel finale poi tocca a De Bona rimpiazzare uno Youssufa apparso in crescita, chiudendo poi con Stentardo al posto di Wagner. Le occasioni comunque non sono finite per gli alabardati, vicini ancora al poker a 2' dal termine con una grande giocata di Sessolo chiusa da un destro a giro appena alto, per finire con un'inzuccata di Monti a lato di un metro sugli sviluppi di un cross arrivato dalla trequarti destra.

Finisce il match con l'Unione che trionfa per la prima volta lontano da Trieste, su un terreno dove é caduto il Giorgione e dove il Pordenone capolista ha sbloccato lo 0-0 solo negli ultimi 10' . La strada da percorrere é ancora molto lunga, ma la prossima gara interna contro il S.Paolo Padova potrà essere finalmente preparata con un pizzico in più di serenità e fiducia.

UNION RIPA LA FENADORA - UNIONE TRIESTINA 0-3 (I°t. 0-0)

MARCATORI: Godeas 59', Da Ros 62', Sessolo 71'

UNION RIPA LA FENADORA (4-4-1-1): De Carli (66' D'Antimo); De Bon, De Checchi, Nicoletto, Gallonetto (66' Tormen); Sommavilla (59' Da Rugna), Malacarne, Tomasi, Salvadori; Solagna, Andreolla. A disp: Andrighetti, Farhan, Spinelli. All. Parteli

UNIONE TRIESTINA (4-3-3): Del Mestre; Pratolino, Piscopo L., Pimazzoni, Ferrara; Wagner (85' Stentardo), Youssufa (80' De Bona), Zetto; Da Ros (72' Monti), Sessolo, Godeas. A disp: Franceschin, Potenza, Frangu, Vianello, Bertoni, Bortolotto. All. Rossitto

ARBITRO: Miele (Sez. Torino) ASSISTENTI: Lena e Selva (Portogruaro)

NOTE: Rec. 0' e 3'. Spett. 250 circa. Angoli 2-9 per la Triestina. Ammoniti: De Checchi, Andreolla (Uni), Youssufa (Ts). Espulso: Andreolla al 65' per doppia ammonizione.

Emilio Ripari per www.unionetriestina2012.com (clicca per entrare nel sito ufficiale)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Triestina Corsara Vince 3 a o con l'Union Ripa in Trasferta

TriestePrima è in caricamento